(2020) “La Passione di Cristo” è ora in Tv, come ogni Pasqua

Appena finito
(terminato alle 23.49 e ora sono le 00.25 del 12 aprile)

Terminata la Vigilia di Pasqua su Tv2000, passo su “La Passione di Cristo” di Mel Gibson. Era stasera, sabato 11 aprile 2020, sul 9. Come ogni anno, come ogni Quaresima, come ogni Pasqua, il capolavoro di Gibson è parte della “cultura quaresimale”: ci mostra il Sacrificio di Cristo, ci aiuta nella meditazione della Passione, dona al mondo una rappresentazione biblica del Venerdì Santo. Dal 2004 ad oggi, il film di Gibson è divenuto parte della caratterizzazione tipica e della tradizione popolare del periodo quaresimale. Ci sono le Liturgie del Tempo Solenne, c’è il Mercoledì delle Ceneri, c’è la Settimana Santa, c’è il Triduo Pasquale e c’è La Passione di Cristo di Gibson.

Rivedere Caviezel nella pellicola di Gibson (e si che di ‘pellicola’ si può parlare, essendo stato girato in analogico), è un piacere particolare.

Ho girato che eravamo giunti alla Via Crucis: Gesù porta la sua Croce, fino al Calvario.
(•) Siamo tra le vie del comune di Matera, in Basilicata. Era inverno durante le riprese, avvenute tra novembre 2002 e gennaio 2003.
(•) La produzione è brillante, impeccabile, complessa, certosina, perfezionista.
(•) Non vedo Caviezel, l’attore: vedo Cristo.
(•) Gli shot, i P.O.V. (point of view) dell’inquadratura di Gibson sono frutto della sapienza intellettuale di un regista fuori classe.
(•) L’attrice che interpreta la Madonna è favolosa. Nessuno potrà mai sapere cosa ha vissuto la Madonna in se stessa, nel suo cuore: quale sofferenza abbia provato nel vedere crocifisso Suo figlio, quali sofferenze abbia provato nella partecipazione alle Sofferenze Divine di Suo Figlio. La Madonna è la creatura umana che più di ogni altra ha sofferto nella storia dell’Universo. Né uomini né angeli potranno mai penetrare la sofferenza di Maria, il cui dolore è secondo solo a Dio Uno e Trino.
(•) La sequenza della Crocifissione. L’ultima Cena. Il discorso sul monte. Ci sono i fondamenti teologici più importanti. Ci sono tutti i passi biblici narrati nei quattro Vangeli Canonici.
(•) L’interprete di Maddalena, una delle figure più interessanti nel cristianesimo, è l’unico neo di un’opera che di per sé rasenta il perfezionismo.
(•) Disma, il buon ladrone alla destra di Cristo, è il primo ad entrare nel Regno dei Cieli dopo la venuta di Cristo nella storia. È di fatto la prima creatura canonizzata, oltretutto dichiarata santa da Cristo in persona.
(•) Termina. Gesù risorge. Siamo alla Vigilia di Pasqua, pochi minuti prima di mezzanotte. Quest’ultimo frame spiega perchè sia stato dato oggi (ad ogni anno, il giorno di proiezione può variare: io sono sempre per proiettarlo al Venerdì Sera).

Come ogni anno, siamo oramai a Pasqua, giorno della Resurrezione. Come ogni anno, è stato proiettato “La Passione di Cristo”. Che a me fa sempre piacere rivedere: mi piace, mi piace assai, mi piace un botto. Anche questa primavera è fatta, dunque. Ci rivediamo nel 2021? Se ci saremo ancora, senz’altro. In attesa del sequel.

4 pensieri su “(2020) “La Passione di Cristo” è ora in Tv, come ogni Pasqua

  1. Nonostante le critiche sull’eccessivo sangue e crudezza del film, lo ritengo, almeno per la Passione il più realistico e vero. Cristo patì realmente quello che Gibson cerca di farci intuire attraverso la finzione. Adoro le precise ricostruzioni di Zeffirelli, amo il suo Pietro in cui mi identifico per carattere, insomma a Pasqua guai chi mi impedisce queste due visioni. Grazie a entrambi i registi.

    Piace a 1 persona

  2. Ciao, non so se l’hai visto, ma l’attore Jim Caviezel il mese scorso in un’intervista ha detto che il film di Resurrection è alla sua quinta bozza …. apparentemente, ecco perché le riprese non sono ancora iniziate.

    Piace a 1 persona

    1. Ciao Samantha, ben ritrovata 🙂 Si, so dell’intervista che Fox News ha fatto a Jim Caviezel. Ci ho anche fatto un articolo che ho provveduto a pubblicare il 26 marzo:

      https://theorangeblogger.com/2020/03/26/jim-caviezel-ha-ricordato-la-passione-di-cristo-e-ha-parlato-di-resurrection-sara-una-pietra-miliare/

      Ecco quindi che le riprese sono state posticipate e non sono ancora iniziate. Così è probabile che non lo vedremo nemmeno nel 2021. Così andando, il film potrebbe venire ulteriormente posticipato.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...