“La Passione di Cristo” di Gibson mostra solo entro certi limiti: Gesù ha infatti sofferto di molto peggio

Fin da quando è uscito al cinema, “La Passione di Cristo” di Mel Gibson è stato principalmente soggetto a due tipologie di opinioni. La prima: è bellissimo. La seconda: troppo cruento, troppo violento, Gibson ha esagerato, Gibson è caduto nell’estremismo, questo film è solo violenza… e poi ci sono le variabili, le sfumature annesse e connesse (per amor della semiotica) e le fusioni, tra chi … Continua a leggere “La Passione di Cristo” di Gibson mostra solo entro certi limiti: Gesù ha infatti sofferto di molto peggio

(2020) “La Passione di Cristo” è ora in Tv, come ogni Pasqua

Appena finito (terminato alle 23.49 e ora sono le 00.25 del 12 aprile) Terminata la Vigilia di Pasqua su Tv2000, passo su “La Passione di Cristo” di Mel Gibson. Era stasera, sabato 11 aprile 2020, sul 9. Come ogni anno, come ogni Quaresima, come ogni Pasqua, il capolavoro di Gibson è parte della “cultura quaresimale”: ci mostra il Sacrificio di Cristo, ci aiuta nella meditazione … Continua a leggere (2020) “La Passione di Cristo” è ora in Tv, come ogni Pasqua

“La Passione di Cristo” di Mel Gibson e l’arte del Vangelo che prende vita: genesi di un capolavoro senza tempo

“Devo prendere la Passione di Cristo e animarla, renderla viva e mostrarla al mondo” (pensiero di Mel Gibson, galassia gibsoniana, da qualche parte nello spazio-tempo) Questo avrà pensato Gibson quando decise di realizzare il kolossal dell’improbabilità: mostrare, nei limiti del possibile, il sacrificio di Cristo, la Passione del Venerdì Santo. Chissà in quale istante della sua vita il sig. Gibson si sarà messo a pensare … Continua a leggere “La Passione di Cristo” di Mel Gibson e l’arte del Vangelo che prende vita: genesi di un capolavoro senza tempo