La testimonianza di Rosalia: risorta in Cristo dopo un periodo di tenebre

La testimonianza che segue è di Rosalia, una ragazza che ha trovato pace e guarigione in Cristo dopo un periodo di sofferenze. Laddove un’anima sofferente si rivolge a Cristo, egli non può che venire accolta; Dio non rifiuta un’anima ferita che necessita di guarigione.

Ti racconto la verità, io da bambina ho sempre avvertito la presenza di Gesù sopratutto la sera di fronte al mio letto ma io avevo tanta paura. Non so spiegarti vedevo in lui qualcosa di spaventoso. Mia madre è stata sempre una donna molto confusa , la sua famiglia altrettanto e la famiglia di mio padre peggio ancora. I miei sono stati sempre in conflitto poiché mio padre faceva uso di sostanze. Io e mia sorella sin da piccole siamo state tra carceri e comunità, poichè per l’abuso di sostanze mio padre finiva per compiere piccoli reati. Mia madre è stata sempre avvolta nell’odio verso la famiglia di mio padre. Insomma, tra le due famiglie, scegliere non saprei. Ma hanno molto praticato il male attraverso cartomanti e chissà cosa hanno combinato.

Io sin da piccola sentivo nel mio cuore che una luce sarebbe venuta dentro di me; non chiedetemi il perché che non lo so, lo sentivo e basta. Sono cresciuta nella vanità, tra piccole avventure e fidanzamenti, dando poco peso alla castità. Molto poco peso.. poi un bel giorno che mi lasciò il mio diciamo “ragazzo” caddi in depressione. Già insieme a lui sentivo arrivare ansia e panico, questo quando avevo circa 23 anni. Lui ha girato molto Thailandia, Sud America… insomma, era pieno di negatività, frequentava prostitute, aveva ricevuto “benedizioni” pagane da sciamani in Thailandia. Insomma tanta negatività. Lui mi lascia e io cado in questo baratro.

Con il tempo inizio a non sentire il senso della vita, ne inizio a sentire solo un grande vuoto. E poi arrivano proposte suicide nella mia mente. Io stessa cerco di combatterle parlandone anche con mia madre che a modo suo mi sta vicino. Ringraziando Dio è durato poco. Una bella notte presi sonno finalmente, perché raramente riuscivo a dormire oppure dormivo tutto il Giorno per sedare il dolore che sentivo.

A un certo punto accade. Mi trovo lì.. sulla croce, piena di sangue, piena di angoscia. Io lo avevo già cercato Dio sai, mia madre aveva questa Bibbia dei testimoni di Geova in camera ma non mi dava per niente conforto. Ciò detto.. riprendendo questo sogno, a un certo punto, trovandomi su questa croce sanguinante, sento Gesù che fascia le mie ferite con queste bende bianche, di un bianco molto intenso. Io non lo vedo ma lo sento so che è lui. Ero sulla sua croce e lui mi stava guarendo. La mattina mi alzai e piano piano iniziai a capire… a stare meglio… iniziai a proseguire. Una sera ritornarono queste vocine nella mia testa. E a un certo punto sentì come il rumore di un campanello, sentivo come se qualcuno avesse sfilato una spada dal fodero, come se qualcuno con un’armatura avesse toccato con i piedi a terra. Dopo questo rumore queste voci mi abbandonarono e non sono più ritornate. Io non conoscevo San Michele arcangelo. Non sapevo nemmeno come era raffigurato… però sapevo che era stato lui pur non conoscendolo

Iniziai dunque a stare bene. Poi arrivò l’amica di una mia amica; sia lei che la sua famiglia appartengono al Rinnovamento da anni. E lei già aveva iniziato a pregare per me. Un bel giorno mi porta alla preghiera nella sua parrocchia e da lì si sono aperte le porte… sono stati 3 mesi pesanti. Tanto. Ma Gesù ha allungato il suo braccio verso di me in modo così potente. Mi ha guarita.. mi ha salvata.

Gloria a Gesù benedetto sei tu Cristo unico redentore e Salvatore


Oggi Rosalia cammina con Gesù e Maria, tenendo fermamente salda la sua mano, tanto a quella della Madre quanto a quella del Figlio. Ha conosciuto la gioia di aver incontrato Cristo e la comunica al prossimo, ovunque essa vada. Dio benedica e custodisca coloro che scelgono di camminare con Lui, fino all’atto del trapasso, dove, chiunque, morendo in grazia di Dio, vivrà la vittoria finale della Salvezza.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...