L’obbligo vaccinale colpisce l’Ordine dei Medici. Vicinanza a Silvana De Mari e a chi è stato sospeso

Comunicato stampa dell’Ordine dei Medici

Il Consiglio direttivo dell’Ordine dei Medici di Torino ha ratificato ieri sera la sospensione dei primi 95 iscritti per l’inosservanza dell’obbligo vaccinale prevista dalla legge per il personale sanitario: 71 fanno parte dell’Albo dei Medici, 12 dell’Albo degli Odontoiatri, 12 sono appartenenti ad entrambi gli albi.

Prima della seduta, il Consiglio ha incontrato il professor Vittorio Barosio e i suoi collaboratori, che hanno svolto un’ampia disamina della Legge 76/2021 nei suoi risvolti costituzionali, amministrativi e deontologici e ha successivamente acquisito e fatto proprio il parere formale dell’avvocato Roberto Longhin, in merito alla natura giuridica della sospensione disposta dalla legge sull’obbligo vaccinale.

Tutti i legali intervenuti hanno confermato la validità dell’orientamento fino ad ora adottato dall’Ordine nei confronti dei propri iscritti.

In dettaglio: la misura prevista non è una sanzione disciplinare emanata a conclusione di un procedimento di tipo deontologico, ma è un doveroso provvedimento di sospensione adottato stante la parziale inidoneità alle funzioni, in applicazione dell’art. 4 del Dl 44, che prevede che i professionisti che non abbiano assolto all’obbligo vaccinale non possano “svolgere prestazioni o mansioni che implicano contatti interpersonali o comportano, in qualsiasi altra forma, il rischio di diffusione del contagio da SARS-CoV-2” fino al 31 dicembre 2021.

La sospensione prevista dalla legge ha quindi finalità cautelare e non disciplinare, avendo l’unico scopo di prevenire la diffusione del contagio e di proteggere i pazienti.

Nell’ambito della propria funzione disciplinare, l’Ordine di Torino ha convocato un’apposita seduta di Consiglio direttivo per valutare se e quali implicanze deontologiche comporti la violazione dell’obbligo vaccinale da parte dei propri iscritti, destinatari dell’accertamento dell’Asl.

“Dal punto di vista disciplinare – spiega il presidente Guido Giustetto – si potrebbe configurare la violazione di almeno 6 diversi articoli del codice di deontologia medicaper cui stiamo considerando di attivare per ciascun iscritto coinvolto gli approfondimenti del caso. Prenderemo una decisione la prossima settimana”. Le sanzioni disciplinari previste dalla legge professionale vanno dall’avvertimento, alla censura, alla sospensione, fino alla radiazione dall’Albo.

14 settembre 2021

Ci siamo. Gli effetti collaterali post-covid, agente biologico costruito a tavolino per il Nuovo Ordine Mondiale, stanno raggiungendo l’apice del delirio. Di certo si sono realizzate le previsioni che i servi del pensiero unico – serpenti del dragone, oppositori del pensiero cosciente – avevano processato in qualità di complotti di persecuzione, di costruzioni culturali paranoiche e dispotiche. Ciò che si prevedeva nel 2020 è ciò che di fatto costituisce la realtà di oggi – oggi 18 settembre 2021.

Nel 2020 si parlava di passaporto vaccinale, vaccino obbligatorio, imposture ideologiche sanitarie. Codeste erano le ipotesi e seguenti erano le diffamazioni: che erano previsioni degne del fake newismo ideologico, che eravamo dei poveri ignoranti complottisti e che nulla di ciò si sarebbe avverato. “Sono complottismi”, dicevano. “Noi lavoriamo per la risoluzione della pandemia e lasciamo i terrorismi complottisti agli altri”, concludevano.

È il 2021 e abbiamo il passaporto vaccinale, l’obbligo vaccinale, il green pass o sei fuori dalla realtà geo-politica italiana, l’impostura ideologica sanitaria. L’ipotesi è stata tradotta in materia e l’idea preventiva e previsionistica è divenuta realtà. Come le idee di Platone, esse hanno varcato la realtà iperuranica per giungere nella realtà corporificata. Eccole nel nostro mondo: ora esse sono con noi.

L’Ordine dei Medici di Torino ha ratificato la sospensione di 95 iscritti all’Albo del capoluogo piemontese. Ad ognuno di loro va la mia stima di essersi preservati in coerenza con il proprio pensiero – vi è una cosa che si chiama etica, e ad essa dovrebbe obbedire l’ordine ancor prima dell’iscritto all’ordine. Alla stima si aggiunge la vicinanza spirituale di chi ha compreso la gravità della situazione. Tra questi dottori sospesi figura Silvana de Mari, cattolica, dialogatrice e prototipo dell’eroina moderna. Stimo e simpatizzo per questa donna. Non ho timore di associarmi a lei – nessuno che ne condivide le idee dovrebbe.

Silvana de Mari è l’archetipo dell’eroina. Il partito nazionalsocialista di Adolf Hitler, nel 1939, imponeva le convinzioni psichiche del proprio dittatore mediante l’eliminazione fisica della persona. La sinistra radicale elimina la vita nel grembo di una donna generando un business da miliardi di dollari. La tolleranza Lgbt è talmente tollerante che prevede la persecuzione di chi la pensa diversamente, richiedendo sanzioni disciplinari per coloro che dissentono dal pensiero unico. Silvana de Mari non fa niente di tutto questo, eppure è tra le più odiate che ci siano. I primi sono tra i più amati che ci siano – o ci siano stati, pur premettendo che i modelli di segregazione e discriminazione operati dal nazismo non si sono mai realmente estinti, e ritornano diversificati nella forma.

Pur non imponendo, discriminando e odiando, ad essa vanno le etichette culturali – costruite dai media – di “hater”, “omofoba” e “fascista”; etichette prodotte e a lei associate da chi il fascismo lo ha costruito, da chi l’intolleranza d’opinione la sta normalizzando e da chi la persecuzione morale e giuridica della persona la sta attuando. Ti perseguitano per dissociazione di idee, appellandosi alla libertà dell’essere, e ti danno del fascista per la diversità di pensiero. Il maiale che da del porco al bue. Coloro che per primi manifestano intolleranza, persecuzione e totalitarismo, accusano chi dissente di essere fascista, intollerante e totalitarista per una serie di idee – corpi immateriali – che riflettono la legge naturale.

L’arma di Silvana de Mari non è l’intolleranza, la discriminazione inversa, la persecuzione totalitaria, la camera a gas, l’eliminazione fisica della persona: la sua risorsa è la parola. L’arma è l’idea. Le stesse che Gesù usò per Rivelare se stesso, per autocomunicarsi al mondo. Pur senza far richiedere l’arresto di tal dei tali “perchè mi sento offesa”, lei si limita ad esprimere il suo pensiero, e per questo viene odiata. Gli intolleranti odiano la verità e odiano che essa venga ricordata. Per i costruttori del nuovo ordine morale, ciò che è stato verità non deve più essere.

Chi, oggi, in Italia e nel mondo, sta costruendo un nuovo sistema dittatoriale e impositivo, accusa di fascismo chiunque dissenta dal sistema. È il male che accusa il bene di voler fare il bene e di voler combattere il male. Dopo la sospensione dall’ordine, non c’è stato altro che la fiera del disgusto, di chi si nutre del male altrui, di chi scrive di questa sospensione come una vittoria personale, riversando la propria bile su carta a scapito di chi sta soffrendo. Abbiamo sdoganato l’odio contro chi la pensa diversamente dal pensiero dettato dai media e dalle corporazioni.

Facile condividere il pensiero di tal dei tali per poi nascondersi dietro ad una scrivania facendo finta di non conoscerlo quando le cose vanno male. Lo conosco quando le cose vanno bene, non l’ho mai conosciuto quando le cose vanno male.

Vicinanza per i 95 dottori sospesi dall’Ordine di Torino. Essere sospesi non dev’essere come perdere 10K di ricavo per chi guadagna 172ml a stagione. Il buio passerà e dopo di esso verrà la luce. Il buio in sé non esiste, non è una sostanza sufficiente in se stessa – esso subentra nella misura in cui se ne va la luce. Aspettiamo dunque non tanto la ritirata delle tenebre, ma l’arrivo della luce. Perché sarà questa a sconfiggere le tenebre imperanti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...