A proposito del venerabile Fulton Sheen: conferme da Msgr. Jason Gray

Ciao ragazzi, è mio piacere fornirvi un piccolo update, in vista del 2021, riguardante la beatificazione posticipata di Fulton Sheen – Anticipo, premetto e sottoscrivo che non è qualcosa in più rispetto a quanto risaputo, ma una conferma di quanto già precedentemente espresso. Dico ciò per evitare che qualcuno interpreti differentemente dalla notizia sorgente, creando dei castelli virtuali. È probabile che sappiate della beatificazione di Fulton Sheen che doveva avvenire il 21 dicembre 2019. Se avete seguito la vicenda, è del tutto probabile che vi ricordiate che la beatificazione fu poi rinviata a tempo indefinito.

2019
Beatificazione e rinvio

Beatificazione del 21 dicembre


Il 5 luglio 2019 era stata data l’approvazione al miracolo ricevuto per intercessione di Fulton Sheen, aprendo così le porte alla beatificazione definitiva. Originariamente fissata per il 21 dicembre, la notizia si era diffusa a livello internazionale, facendo della beatificazione tra gli eventi più attesi dell’anno.

Beatificazione rinviata

Il 3 dicembre, poche settimane prima che la beatificazione avvenisse, la Diocesi di Peoria ha comunicato il rinvio della suddetta a tempo indefinito, a causa di un problema di abusi non direttamente collegato a Fulton Sheen, ma riguardante un presbitero che ai tempi servì presso la sua Diocesi.


2020
Oggi

Ad un anno dalla beatificazione, chiunque sia interessato alla figura del venerabile, segua il processo canonico e sia consapevole del rinvio indefinito, è generalmente portato a chiedersi quando si farà la tanto sospirata beatificazione e se le problematiche inerenti il rinvio siano state risolte. Ebbene, posso confermare in via ufficiale che siamo ancora allo stesso punto di un anno fa.

Ho avuto possibilità di parlare con Msgr. Jason Gray, sacerdote locale della Chiesa di St. Thomas, Diocesi di Peoria, che mi ha gentilmente fornito le risposte alle domande da me inviate.

Alla domanda (1) quando vedremo la beatificazione del venerabile Sheen, monsignor Gray ha esposto le medesime motivazioni espresse dalla Diocesi nel comunicato ecclesiastico emanato il 3 dicembre 2019, ricordandone le scelte precauzionali e la necessità di attendere il report sugli abusi sessuali del caso Guli, attualmente in mano al procuratore generale dello Stato di New York.

Alla domanda (2) se vi fossero informazioni ulteriori oltre a quanto saputo, monsignor Gray ha dato risposta negativa, ribadendo come non ci sia dato sapere più di quanto sia già stato esposto.

Alla domanda (3) se vi sia una qualche possibilità concreta di vedere la beatificazione nel 2021, monsignor Gray ha risposto che dipende da fattori esterni alla volontà ecclesiastica, e che, non appena le circostanze di New York (il report del procuratore generale) saranno passate, cessando di essere un ostacolo, la beatificazione avrà il suo compimento, non essendoci motivo di non procedere.

L’update al 2020 – quasi 2021 – è che siamo nuovamente fermi al medesimo punto: il report del Procuratore Generale di New York non è ancora uscito, la Santa Sede ne attende la pubblicazione onde avere conferma che Fulton Sheen non sia implicato in maniera alcuna – come è risaputo che sia – e la beatificazione rimane dunque sospesa, a tempo indefinito.

Potrebbero volerci mesi come anni. Così continuando, potremo vedere la beatificazione di Fulton Sheen nel 2021 così come nel 2022. O addirittura oltre. Alla luce di quanto esposto, non ci resta che affermare: quando sarà, sarà!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...