Se Avvenire parla del Nuovo Ordine Mondiale, c’è qualcosa che non va nel giornalismo cattolico

Mi ricordo di quando Avvenire parlò apertamente ed in maniera favorevole del “Nuovo Ordine Mondiale”. Quando lessi quell’articolo per la prima volta mi vennero i brividi. Voglio dire, non stiamo parlando di un comunista che parla di Marx. Non vi sarebbe nulla di cui stupirsi: come enfatizzare sul gatto che rincorre l’uccello. È un gatto, ovvio che rincorra un uccello. Qui stiamo parlando di Avvenire, giornale di informazione cattolica voluto da papa Paolo VI, che oggi richiede apertamente il N.W.O., il Nuovo Ordine Mondiale.

C’è qualcosa di marcio.. e non è in Danimarca.

  1. Sai cos’è il N.W.O.?
  2. Sai quali sono gli obiettivi del N.W.O.?

Te lo spiego velocemente e sinteticamente.

Il N.W.O. mira alla distruzione
delle idee,
dei pensieri,
delle diversità culturali,
biologiche,
sessuali e di pensiero,
delle culture dei popoli,
delle sovranità di stato,
delle diversità naturali,
della natura sessuale e della famiglia,
per creare – per l’appunto – un Nuovo Ordine Mondiale, così composto:
un’unica idea,
un’unica religione,
un’unica cultura,
un unica tipologia di individuo,
un unico credo mondiale,
un’unica concezione globale e totalitaria di ogni cosa,
diversità di ogni genere e grado annullate.
Tutti uguali,
sottomessi alla dittatura del pensiero unico,
sotto un unico comune denominatore.
È la globalizzazione universale dell’individuo
per facilitare il controllo delle masse,
rendere più facile il controllo mondiale dell’umanità
unicizzando i popoli nel nome della falsa fratellanza.
In sostanza,
l’elite massonica vuole il N.W.O.
costituito su un mondo basato sul denaro,
economico-centrico,
sul controllo dell’umanità intera
e sulla globalizzazione universale della massa,
per facilitare il dominio dei popoli
sotto un unico governo mondiale.

Questo è il N.W.O.

Hai capito cosa sia il N.W.O.?

N.W.O

Un unico governo mondiale a capo della terra ed il genere umano sotto il controllo totalitario della dittatura mondiale

Avvenire scrive un articolo dove richiede espressamente il Nuovo Ordine Mondiale. È il segno dei tempi che corrono. Intaccata la fede, viene intaccato anche colui che la fede ha il compito di divulgarla attraverso i secoli del tempo: il fedele. Se viene meno il fedele, ne risentirà tutto il mondo cattolico. Ne consegue che una parte del giornalismo cattolico è crollata, vittima dello spirito modernista. Significa che la fu testata di ispirazione cattolica è oggi talmente imbevuta e assorbita dalle idee del mondo a tal punto da esserne divenuta parte.

Oggi, per molti servizi di informazione cristiana, la tanto sospirata e originale “ispirazione cattolica” è divenuta “ispirazione mondialista” ed il cristo-centrismo è stato sostituito dal mondo-centrismo. Apertesi al mondo, una pluralità di testate cattoliche sono oggi divenute il braccio destro della neo-corrente sinistroide e pro-sistema.

È possibile vedere i riflessi non di Cristo ma del mondo in una pletora di contenuti in seno al giornalismo odierno.

L’articolo di Avvenire esce il 10 aprile 2020.

Nell’articolo sottolinea.

E la storia spinge quest’ultima a operare per il «di più di fraternità a livello globale» di cui c’è grande bisogno. 

 Potrebbero, ad esempio, cogliere l’occasione per gettare, insieme a Stati Uniti, alla Cina e a tutti gli altri, le basi di un nuovo ordine internazionale […]

È il segno di una mentalità aperta al mondo ed oramai risucchiata in esso a tal punto da aver dimenticato la Via del Vangelo, la separazione tra Bene e Male, la concezione originale di cosa sia realmente il mondo in cui viviamo e le proposte in esso contenute. Il cattolico ha diritto non all’informazione secondo le idee e le visioni del mondo ma all’informazione cattolica, ovverosia quella nozione, quell’informazione specifica, che sia specchio puro e cristallino della Dottrina di Cristo. Sapere l’opinione su una particolare tematica non secondo il mondo ma secondo Dio.

Se una testata cattolica invoca il N.W.O., significa che non è più riflesso teologico e dottrinale di Cristo, ma riflesso di quel declino della Chiesa, e nella Chiesa, iniziato a partire dal CVII – Concilio Vaticano II. Significa che non presta più un servizio alla Chiesa, Corpo Mistico di Cristo, ma al mondo.

Per cui, cari cristiani, siate sempre fedeli alla Dottrina, al Catechismo, al Magistero. Siate prudenti dinanzi la moltitudine di fonti contaminate dal mondo e prestate attenzione presso quale fonte vi abbeverate. Oggi più che mai c’è bisogno di servizi di informazione che siano puri e cristallini e pienamente attinenti alla Triade: Scrittura, Traditio e Magistero. E che rifiutino, in maniera totale e assoluta, le idee del mondo in avversione a Cristo.

Non vogliamo – e non dovrà mai esserci – nessun Nuovo Ordine Mondiale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...