La Madonna è Madre, Regina, Sempre Vergine, Corredentrice, Avvocata, Mediatrice, Torre d’Avorio e chi più ne ha, più ne metta

La Madonna è Madre, Regina, Sempre Vergine, Corredentrice, Avvocata, Mediatrice, Torre d’Avorio e chi più ne ha, più ne metta. Ella è tutto ciò che la Parola di Dio ci ha rivelato e che la Chiesa ha stabilito e molto di più. Molto di più perchè dietro ogni singolo vocabolo a lei associato c’è un MONDO, un VISSUTO, un significato specifico (teologico e storico) che a noi rimane e rimarrà incomprensibile nella sua interezza, com’è naturale che sia (l’uomo non può scrutare nel cuore della Madonna e vedere cosa si trovi in Lei pienamente). Forse, nemmeno quando saremo in Paradiso, ed avremo la visione beatifica di Dio, vedremo nella Madonna l’oceano dei segreti che Ella porta con sé. Chi mai può scrutare il cuore di Maria e chi mai potrà vedervi all’interno quando saremo in Paradiso?

Classificazione: 2 su 2.

Classificazione: 5 su 5.

Classificazione: 5 su 5.

Le 12 stelle che porta la Madonna come corona

La Madonna è tutto questo per noi in quanto cattolici. I protestanti, che l’hanno ridotta, con la riforma luterana del 1517, a mera comparsa storica e nulla più, come fosse il personaggio di supporto di un film, non sopportano le bellezze, la pluralità di elementi e la profondità della nostra mariologia. Per loro Maria è un personaggio storico. Secondo la Rivelazione di Cristo è molto più che un personaggio e basta. Ella è nostra Madre, Madre di Dio, tutta santa, mediatrice di tutte le grazie, portale di accesso a Cristo e molto altro. E questo “altro” ha una profondità di origine divina, vasta come lo spazio delle galassie che costituiscono l’universo.

Santa Maria, 
prega per noi

(א) La Madonna è mamma
La Madonna è la Madre di Dio ed è Madre di ogni uomo sulla terra. Gesù è venuto attraverso di Lei ed è per mezzo di Lei che ha deciso di regnare nel mondo. Per l’essenza dell’onnipotenza divina, Cristo sarebbe potuto venire sulla terra già da uomo adulto, completo e formato, senza dover passare dal ventre di una mamma e senza dover vivere le fasi del processo di crescita graduale che l’uomo vive dal concepimento alla morte. Ha invece deciso il contrario, nonostante le possibilità che Cristo aveva per onnipotenza: ha deciso di venire al mondo attraverso il ventre di Maria SS. Ha scelto Lei come Sposa per unire il suo Spirito Divino al suo Ventre Materno e ha scelto Lei per giungere a noi. La sostanza è generata, non creata; i materiali fisici (il corpo di Cristo) sono forniti dal Ventre di Maria. Maria è la culla dove Dio (Dio) ha scelto di venire ad abitare per nascere in mezzo a noi.

Apriamo le Scritture, Parola di Dio. La Parola di Dio è l’Alfa e l’Omega del Sapere. Nel Vangelo di Giovanni (19, 18-30) leggiamo: 26 Gesù allora, vedendo la madre e lì accanto a lei il discepolo che egli amava, disse alla madre: «Donna, ecco il tuo figlio!». 27 Poi disse al discepolo: «Ecco la tua madre!». E da quel momento il discepolo la prese nella sua casa.

E questo il fondamento teologico da cui scaturisce l’affermazione rivelatrice di Maria come Madre di ogni uomo, nonchè il fondamento biblico che rivela la maternità universale della Madonna: e da qui che Gesù presenta la Madonna, Sua Madre, all’uomo (ecco tua madre!) ed è qui che presenta l’uomo, l’abitante della terra, come figlio di Maria (ecco tuo figlio!). E qui che ufficializza Maria come Madre di ogni creatura e di tutti i popoli, donandola all’uomo, dall’uomo di allora fino alla fine del mondo!

Maria è mamma. Come ogni mamma, capisce, comprende e accudisce come nessun altro nell’universo. Se avete subito violenza, se siete stati feriti, se siete stati derisi, umiliati, lasciati soli da chi consideravate un amico, se vi siete ritrovati soli, senza relazioni sociali, immersi senza volerlo in una solitudine forzata, Lei può capirvi, comprendervi, accudirvi, curare le vostre ferite. Lei c’è: come una mamma, può prendervi in braccio, farvi riposare sul suo seno. Starvi accanto, ascoltarvi, amarvi. Come una mamma.

Santa Madre di Dio,
prega per noi

(ב) La Madonna è Regina
Nell’atto dell’Assunzione in Cielo, Maria è stata incoronata Regina degli Angeli e di tutti i Santi. Ella è Regina di tutta la Terra e l’Universo. E in cielo che la Madonna ha ufficialmente assunto l’Ufficio Celeste di Regina, Mediatrice, Corredentrice e Avvocata, proseguendo quanto aveva iniziato sulla terra con la regalità concessaLe da Dio che le spettava fin dal principio. Riporto da “Discorso sull’Assunzione di Maria” di S. Alfonso Maria de Liguori. DISCORSO VIII. – Altro discorso dell’Assunzione di Maria: ‘Io per dar gloria a mio Padre discesi dal cielo a terra; ma poi per rendere onore alla Madre mia, ascesi di nuovo in paradiso per poter poi venire ad incontrarla ed accompagnarla con la mia presenza al paradiso’.

Apriamo i Salmi della Bibbia e leggiamo il salmo 132.8. Si legge: ‘Su via, o Signore, al vostro riposo, voi e l’arca della vostra santificazione.’ Secondo le fonti teologiche e secondo quanto insegna il Magistero della Santa Madre Chiesa, questo versetto è sì riferito all’introduzione dell’arca del testamento nella città di Davide, ma anche e in particolar modo all’Assunzione della Beatissima Vergine Maria in cielo, ove poi avvenne la Solenne Incoronazione a Regina. La nostra mamma viene chiamata Regina in vario modo: Regina degli Angeli, Regina dei SantiRegina del CieloRegina della paceRegina degli ApostoliRegina dei Martiri.

Diceva papa Pio XII nella costituzione dogmatica Munificentissimus Deus (Il munificentissimo Dio) del 1º novembre 1950, dove definiva il dogma dell’Assunzione di Maria in corpo e anima in cielo: «In tal modo l’augusta Madre di Dio, arcanamente unita a Gesù Cristo fin da tutta l’eternità «con uno stesso decreto» (31) di predestinazione, immacolata nella sua concezione, Vergine illibata nella sua divina maternità, generosa Socia del divino Redentore, che ha riportato un pieno trionfo sul peccato e sulle sue conseguenze, alla fine, come supremo coronamento dei suoi privilegi, ottenne di essere preservata dalla corruzione del sepolcro, e, vinta la morte, come già il suo Figlio, di essere innalzata in anima e corpo alla gloria del cielo, dove risplende Regina alla destra del Figlio suo, Re immortale dei secoli (cf. 1 Tm 1, 17).»

Santa Vergine delle vergini, 
prega per noi

(ג) La Madonna è sempre Vergine
La Madonna è sempre Vergine, non è mai stata toccata, non ha mai avuto relazioni di matrice fisica con uomo alcuno e non è mai stata resa partecipe dell’atto pro-creativo umano. Ella è stata messa in cinta per opera dello Spirito Santo. La santità della Madonna non poteva permetterle di entrare in relazione alle modalità carnali previste per qualsiasi uomo e donna; Ella doveva essere “a parte”. La sua santità non era graduale, da acquisire lungo il cammino di vita: la sua è una santità innata per grazia, concepita senza peccato e prevista fin dalla notte dei tempi. La Madonna è tutta santa e da tale non poteva essere paritaria ad ogni altra creatura; doveva essere qualcosa in più, quel qualcosa in più voluto Dio che le desse il decoro e la regalità di ospitare Cristo nel grembo.

Sempre Vergine non è soltanto una verità scientifica e storica fine a se stessa. Come se fosse “ha il manto blu”. Sempre vergine è anche l’apertura al mondo della purezza di Maria, è l’esaltazione della sua purezza implicita. Maria è pura, puramente pura, tutta pura, ed essa è modello di purezza per ogni uomo e per ogni donna. Pura nel vestiario e nell’animo, pura nella mente e nel corpo. Completamente coperta per rispettare la dignità, la mobilità spirituale, la purezza d’intenti e la cultura della modestia, la Madonna è modello di ogni donna del mondo. Dev’essere imitata ed emulata quanto più possibile.

Madre di Cristo, 
prega per noi

(ד) La Madonna è Corredentrice, Avvocata e Mediatrice
I concetti teologici che leggete qui sopra sono presenti nelle Scritture e costituiscono il contenuto del Quinto Dogma Mariano che deve ancora oggi essere promulgato. Quinto Dogma Mariano che viene oggi richiesto da un gran numero di individui in seno alla Chiesa, essendo esso teologicamente legittimo e veritiero e potendo di seguito essere proclamato, come richiesto dalla Madonna stessa alla veggente di Amsterdam Ida Peerdeman. La richiesta è in fase di attuazione e sotto l’egida delle migliaia di preghiere che vengono fatte nel mondo affinchè avvenga.

Non spaventatevi e non fuggite come i pagani! I tre concetti esposti hanno validità biblica. Avvocata, presso ci difende presso il Padre, dinanzi la Giustizia Divina ed il Giudizio Divino; Mediatrice, perchè le grazie di Cristo passano per mezzo della sua Intercessione Materna e per grazia della sua Mediazione; Corredentrice, perchè patì al fianco del Redentore, Suo Figlio Gesù, condividendone i Dolori per l’umanità intera – e ciò non va inteso alla pari di Cristo, ma da e in Cristo. ‘Co’, dal latino ‘cum’, ovvero “con”. Essa non offusca ne ‘riduce’ il primato di Cristo, unico mediatore tra Dio e gli uomini (Uno solo, infatti, è Dio e uno solo il mediatore fra Dio e gli uomini, l’uomo Cristo Gesù Timoteo 2,5).

Papa san Giovanni Paolo II – uno dei miei papi preferiti di sempre – parlò di Maria Corredentrice in un’omelia del 31 gennaio 1985 proclamata in Equador, America del Sud, affermando «spiritualmente crocifissa con il Figlio crocifisso»  e «[…] Effettivamente, il ruolo corredentore di Maria non cessò con la glorificazione del Figlio». Nell’enciclica del 1987, Redemptoris Mater, il papa parlò del tributo di mediazione materna (Maria Mediatrice). Fu anche santa Teresa Benedetta della Croce ad affermare «Maria esce dall’ordine naturale e si pone come Corredentrice al fianco del Redentore». Mark Miravalle, prof. di teologia, ha affermato: «Il termine ‘Corredentrice’ è correttamente tradotto ‘la Donna con il Redentore’ o ancor più letteralmente ‘colei che riacquista con [il Redentore]’. Il prefisso ‘co’ deriva dal Latino ‘cum’, che significa ‘con’ e non ‘uguale a, pari a’». 

Fu per mezzo delle apparizioni di Amsterdam, avvenute dal 1945 e il 1959, che la Madonna richiese che la Chiesa promulgasse il Quinto Dogma Mariano, indicando le Scritture come le fonti per la certezza che il dogma fosse teologicamente attendibile e lecito. Nel messaggio del 29 aprile 1951, Maria SS. disse: “Sono qui come Corredentrice e Avvocata. Ogni pensiero deve mirare a ciò. Ripetilo con me: il nuovo dogma dovrà essere il dogma della Corredentrice. Nota che pongo l’accento specialmente su «Co». Ho già detto che ne nasceranno molte dispute. Te lo ripeto nuovamente: la Chiesa, Roma, lo porterà a compimento e lotterà per esso. La Chiesa, Roma, incontrerà opposizioni e le supererà. La Chiesa, Roma, diventerà più vigorosa e più forte, nella misura in cui affronterà la disputa. Il mio piano e il mio incarico per te non è altro che di esortare la Chiesa, i teologi, a questa lotta. Poiché il Padre, il Figlio, lo Spirito vuole portare in questo mondo quale Corredentrice e Avvocata colei che fu scelta per recare il Redentore“.

Il 4 aprile 1954, la nostra Mamma, Regina Celeste e Tutta Santa, disse invece: “La mano di Satana, con un dado, va su tutto il mondo. Chiesa, comunità, sapete ciò che significa? Satana è ancora il principe di questo mondo. Avvinghia ciò che può. La Signora di tutti i Popoli doveva perciò venire adesso, in questo tempo. Ella è l’Immacolata Concezione e quindi la Corredentrice, Mediatrice e Avvocata. Tre attributi in uno. Teologi, ascoltate bene?”. Che apparizioni favolose!

Madre della Chiesa, 
prega per noi


) La Madonna è Torre d’Avorio
La Madonna è una Torre d’Avorio, ove l’uomo è protetto, custodito, amato. È una Torre dove il maligno, Satana con i suoi angeli ribelli, non può trovare spazio di accesso e non può varcare la soglia. Rifugiarsi in Maria significa camminare con la migliore protezione del mondo al proprio fianco. Come funziona il rifugio in Maria, a livello tecnico e scientifico? Con la preghiera: pregare quotidianamente il Rosario assicura la continuità del rapporto con Maria e delle grazie che per mezzo di Lei ci vengono concesse. Dunque assicura anche la protezione spirituale nei nostri riguardi. Chi prega il Rosario vive con Maria e chi vive con Maria è rifugiato tra le mura d’avorio della sua fortezza. Maria è Fortezza di Dio.

La locuzione “Torre d’Avorio” è presente nel Cantico dei Cantici (7,5) e fu inclusa tra le Litanie lauretane nel XVI secolo. Solo allora divenne un appellativo regale associato alla Madonna. In latino turris eburnea. Diceva San Girolamo: “Cristo è il capo della Chiesa e la sorgente di tutte le grazie, ma la Vergine Maria è come il collo attraverso il quale queste grazie passano, per rigenerare le membra del Corpo mistico di Cristo”.

In conclusione,
Maria è il binario sicuro
Attraverso cui si arriva a Cristo,
Ella ci protegge e ci accompagna lungo il cammino,
Aiutandoci nel nostro obiettivo di santificarci
E di raggiungere il Paradiso,
Con Cristo e per Cristo
Si arriva a Gesù attraverso di Lei

Concludendo,
Vi dono la seguente preghiera,
Da recitare liberamente,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...