“Meine kraft liegt in Jesus” David Alaba mostra la sua appartenenza a Cristo dopo la finale di Champion’s League 2020

Ho guardato con piacere la 65° finale di UEFA Champion’s League vinta dal Bayern Monaco contro il PSG. Conclusa la finale, meritatamente vinta dal Bayern per la sesta volta nella storia del club, ho guardo il post-partita dove la squadra vincente viene celebrata ricevendo la medaglia d’oro di Campione d’Europa. Non mi sono fatto sfuggire un elemento grafico di spicco: la maglietta di David Alaba con sopra scritto Meine kraft liegt in Jesus = La mia forza è in Cristo.

La conquista in ambito sportivo è uno dei canali internazionali ad effetto immediato per la diffusione del Vangelo e per la promozione di Cristo. L’atleta può ridursi a strumento passivo e lasciarsi usare non per glorificare se stesso in un atto di vanagloria sportiva, ma per centralizzare l’attenzione mediatica su Cristo, dando gloria al Signore. Questo è il punto di riferimento da non tralasciare nella carriera professionistica: rendere gloria a Cristo evitando di portare il popolo “a se stessi”. Se ci si riesce, nel corso della propria attività, Gesù renderà conto di questo. Deviare i riflettori mediatici puntati su noi stessi dirigendoli su Dio per dare Cristo al prossimo: con l’atteggiamento e la parola.

David Alaba,
23 agosto 2020,
dopo Bayern Monaco – PSG (1-0)

Sono innumerevoli i casi di calciatori che hanno sfoggiato slogan di natura cristiana nel corso della storia, manifestando la propria fede d’associazione. Tuttavia bisogna capire che non sempre un atto manifesto e ‘grafico’ di appartenenza a Cristo implica l’essere dei veri cristiani: a questo ci si arriva da soli 😉 Si è cristiani anzitutto con l’esempio e con l’atto pratico, concreto, nella vita ordinaria di tutti i giorni.

Si è cristiani non nel dire “Padre, padre”, dicendo e mostrando di amare Dio, ma mettendo in pratica gli atti, le azioni, le opere e i pensieri che piacciono a Dio. Talvolta, alcuni dei calciatori che hanno così tranquillamente sfoggiato bandiere cristiane non hanno poi saputo corrispondere lo slogan grafico con l’esempio pratico nella vita quotidiana e nella propria carriera atletica. Manifestare Cristo non da certezza di santità, sia chiaro. E comunque sacrosanto che un calciatore mostri segni visibili di appartenenza, promuova la fede e diffonda versi del Vangelo che spesso vengono scritti sulla propria maglia.

Nel corso della storia più e più calciatori hanno manifestato la propria appartenenza a Cristo, senza vergogna, con coraggio, pubblicamente, rifiutando il pressing degli ambienti di non mostrare perchè, secondo qualcuno, il calcio non deve essere ‘promotore di fede’. Basti pensare a Ka, ex calciatore del Milan e del Real Madrid.

In epoca recente abbiamo assistito agli slogan promozionali pro-Cristo di Neymar, ex Santos, ex Barcellona, attuale titolare del PSG dal 2017. Neymar si mise la fascia 100% Jesus già ai tempi in cui militava al Santos, quando vinse il trofeo paulista (campionato statale) 2012.

Nel 2015, con la conquista del treble (Liga + Coppa di Spagna + Champion’s League) da parte del Barcellona, Neymar ritorna con la fascia 100% Jesus indossata al termine della coppa confederale, la Champion’s League, vinta in finale per 3-1 contro la Juventus di Allegri.

(ANSA/AP Photo/Luca Bruno)

Nel 2016, la nazionale olimpica del Brasile vinse l’oro olimpico alle olimpiadi disputate a Rio de Janeiro. Anche in questo caso, a seguito della finale olimpica conquistata ai rigori contro la Germania (1-1 + 5-4 d.t.s), Neymar indossò la fascia 100% Jesus. Questi sono alcuni degli esempi accaduti in seno al mondo calcistico.

(FONTE: Cristian Today)

E chiaro che coloro che si espongono in tal senso non vanno glorificati né resi oggetto di una sorta di ‘culto popolare’. Sono creature umane fragili e limitate come noi, che potranno salvarsi così come dannarsi, come chiunque altro. Ben venga che manifestino la loro appartenenza a Cristo, reale o presunta che sia, cosicché il Signore, anche attraverso una partita di calcio, può venire proclamato alle genti di tutta la terra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...