L’albo di Topolino che invita i bambini a disegnare il pentagramma satanico: per comprendere ulteriormente chi sia Disney

Ho già parlato dei 17 messaggi subliminali presenti nei lungometraggi di Walt Disney. Dopo che la realtà sull’azienda Disney era già stata svelata, più e più volte, dai difensori della morale e dell’innocenza dei bambini, ho voluto anch’io dare il mio (piccolo) contributo. Li ho denudati ad uno ad uno, per comprendere chiaramente la realtà obiettiva – e occultata – che circonda questa azienda. Che non è una ditta di produzione per bambini, ma una società massonica fondata da un’appartenente alla loggia massonica.

Il mio articolo sui messaggi subliminali Disney che ho pubblicato nel 2019 potrebbe, di per sé, nel mio blog, bastare per chiudere il discorso “Disney = occultismo e massoneria”. Tuttavia, la campagna di informazione su cosa sia realmente Walt Disney non è e non può essere terminata: c’è ancora tanto da dire. Della serie: “Come se non bastasse…”. Eccoci giunti, dunque, all’atto successivo sulla realtà Disney che pochi hanno capito e che molti fanno finta di non capire.

Quest’oggi parlerò di un pezzo di storia isolato e a se stante: l’albetto settimanale di Topolino n. 2232 dove, sotto forma di gioco da spiaggia con paletta, veniva chiesto ai bambini di disegnare il pentagramma satanico rovesciato usato dai satanisti nelle sette occulte. Ecco a voi.


Topolino
Settimanale n. 2232
8 settembre 1998

Pag. 90
“Topo Relax”

Qua è riuscito a fare, con la paletta, il disegno senza mai alzarla dalla sabbia. Voi ne sareste capaci?


Siete consapevoli di cosa Disney stesse chiedendo di disegnare ai vostri figli? È un mio piacere comunicarvelo: non soltanto chiedeva di replicare il pentagramma ma, nella fattispecie, chiedeva propriamente il pentagramma ROVESCIATO, simbolo occulto di matrice satanica nonchè simbolo ufficiale della Chiesa di Satana fondata da Anton LaVey nel 1966! Simbologie sataniche analoghe, inserite nei fumetti e nei media tra i più disperati, fanno parte di un progetto pianificato di iniziazione all’occulto travestito di gioco ed innocenza, i due strumenti favoriti da Satana per vendersi ai giovani!

Il pentagramma originato, detto anche pentagono, ha due punte nella parte sottostante del pentagramma e tre punte nella parte sovrastante, due laterali ed una sola punta centrale rivolta verso l’alto. Il significato associato è soggetto ad interpretazioni disparate e può variare a seconda della cultura storica di riferimento nella quale viene usato il simbolo poc’anzi citato. Va contestualizzato.

Quando, invece, la disposizione simmetrica delle cinque punte viene capovolta, rovesciata, avente la punta settentrionale, che vira verso l’alto, in posizione invertita, e con essa anche le due punte laterali, siamo dinanzi un esempio pratico di pentagramma CAPOVOLTO, simbolo proprio di satanismo, esoterico e occulto, e simbolo ufficiale della Chiesa di Satana!

Qui sotto eccovi un esempio del pentagramma, detto anche pentagono.

Due punte nella parte bassa, due punte laterali, una verso destra ed una verso sinistra ed una sola punta verso l’alto. Così facendo ha due punte verso sud e tre verso nord.

Qui sotto un esempio del pentagramma capovolto di matrice satanica.

La collocazione generale delle punte è inverta ed appare capovolta. La punta centrale posizionata in alto, e con essa le due punte laterali, è ora capovolta e figura nella sezione sottostante, mentre le due punte sottostanti sono ora in alto. È il pentagramma rovesciato. Così facendo, le tre punte sovrastanti (una centrale e due laterali), si trovano a sud e le due sottostanti a nord.

Queste tre punte rovesciate hanno un significato specifico: sono la negazione della Sacra Trinità (Padre, Figlio e Spirito Santo). Satana è colui che nega e rovescia Dio.

Eccovi il confronto tra il pentagramma originale (sinistra) ed il pentagramma capovolto (destra).

Il pentagramma rovesciato è simbolo esplicito di satanismo e di appartenenza a Satana, angelo ribelle, dannato e maledetto in eterno, principe del mondo, capo delle tenebre, essere più cretino della storia (“il più imbecille” a detta di padre Amorth).

Qui sotto trovate la natura grafica del pentagramma satanico: il volto del caprone, incastonato tra le cinque punte, è la rappresentazione grafica di Satana. Cosa diceva il satanista Anton LaVey, fondatore della Chiesa di Satana, riguardo il pentagramma rovesciato?

“Il simbolo di Baphomet veniva usato dai Cavalieri Templari per rappresentare Satana. Attraverso i tempi questo simbolo è stato chiamato con molti nomi diversi. Fra questi vi sono: Il Capro della Menzogna, Il Capro dei Mille Giovani, Il Capro Nero, Il Capro di Giuda, e forse nel modo più appropriato, Il Capro Espiatorio. Il Baphomet rappresenta i Poteri dell’Oscurità, combinati con la fertilità generativa del capro. Nella sua “pura” forma il pentagramma mostra la figura di un uomo, racchiuso nelle cinque punte della stella – tre punte in alto, due punte in basso – simboleggiante la natura spirituale dell’uomo. Anche nel Satanismo è usato il pentagramma, ma poiché il Satanismo rappresenta gli istinti carnali dell’uomo, o l’opposto della natura spirituale, il pentagramma è capovolto per adattare perfettamente la testa del capro – le sue corna rappresentano la dualità, spinta oltre nella sfida, gli altri tre punti capovolti, rappresentano la negazione della trinità. Le figure Ebraiche intorno al cerchio del simbolo derivano dai magici insegnamenti della Kabala, decifranti “Leviathan”, il serpente degli abissi acquatici, e l’identificazione con Satana. Questi simboli corrispondono alle cinque punte della stella capovolta.”

 Detto da Anton LaVey, fondatore della Chiesa di Satana. Nacque nel 1930, morì nel 1997. Fondò la Chiesa di Satana nel 1966, nella città di San Francisco. Se non si è convertito a Cristo e non si è pentito dei suoi peccati, Anton LaVey è all’Inferno.

Spero che abbiate compreso la gravità della cosa. Abbiamo tutti gli strumenti predisposti in natura per comprendere. Non possiamo fare finta di nulla. Ognuno, consapevole di cosa abbia realmente davanti, è libero di scegliere: con o contro, di conseguenza o indifferente. Chi non sceglie ha già scelto: l’indifferenza è di per sé una scelta. E ciò detto senza giudizio o condanna alcuna nei confronti di coloro che compiono la suddetta scelta. Ognuno di noi è libero.

Il mio compito non è imporvi alcunché né tantomeno indurvi a cambiare direzione di pensiero “ad ogni costo”: il mio ruolo è di donare una serie di strumenti alla luce della ragione, secondo un processo logico-argomentativo di natura obiettiva. Ognuno, da sé, essendo libero, dopo aver udito e compreso, scelga in piena autonomia. Liberi.

La preghiera e i Sacramenti sono la nostra autostrada protetta verso il Paradiso. Chi lede all’innocenza di un bambino compie un atto gravissimo dinanzi a Dio che lede alla creatura e al futuro del mondo, ponendosi da sé in peccato mortale.

Matteo 18, 6
6
 Chi invece scandalizza anche uno solo di questi piccoli che credono in me, sarebbe meglio per lui che gli fosse appesa al collo una macina girata da asino, e fosse gettato negli abissi del mare.

Concluso quanto esposto, non mi rimane che ripetervi una domanda: siete consapevoli di cosa Disney stesse chiedendo ai vostri figli?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...