Amiamo la Madre di Dio: una ragazza di 17 anni la disegna sul marciapiede

È il 4 maggio quando la pagina Facebook della Diocesi di Fargo pubblica un post di una ragazza intenta a dipingere la Madonna sulla superficie della strada, lungo il viale di casa. Questa favolosa street art cattolica è di Maria Loh, una ragazza di 17 anni di Fargo. Passano tre giorni e la CNA, il più grande segugio d’informazioni cattoliche al mondo, è già dinanzi a lei, per un’intervista esclusiva. Prima dell’intervista e dell’articolaggio che ne è conseguito, se volete, guardate quest’opera, godetene come più desiderate. Ma quanto è bella? Per vederle nella fonte originale, clicca qua.

Non so come la CNA sia riuscita a capire dove si trovasse di preciso e a raggiungere il luogo (ho la mia idea supposta) – Comunque sia, son contento che sia successo, cosicché sia riuscita a promuovere il gesto, un atto di fede e di testimonianza al 2020, in un mondo paganizzato e in un paese perlopiù indifferente a Cristo. Ce n’è bisogno, di gesti analoghi – per rendere Gloria di Dio e per esclamare al mondo “La fede c’è, non si è spenta”. Gesti analoghi sono piccole testimonianze di fede capaci di accendersi come piccole luci da focolaio. Qui di seguito ho estrapolato una piccola dichiarazione della ragazza.

“Essere capace di interagire con le persone quando mi passavano accanto è stato molto toccante in un certo modo considerando che molti non hanno mai visto arte sul marciapiede fatta così a livello locale. Essere dunque capaci di condividere questa esperienza è stato davvero, davvero bello”

Maria Loh

Ulteriori dichiarazioni sono reperibili su CNA. Grazie alle piattaforme digitali e ai vari strumenti disponibili, questo piccolo gioiello d’arte ha fatto il giro del mondo. Dipingere il mondo con le raffigurazioni di Maria significa rendere il luogo in cui si vive più bello. Significa “marianizzare” lo scenario locale, il che è cosa buona e giusta, a mio parere. Questo pezzo di sidewalk catholic art è stato diffuso anche su catholic_teen_post.


Le opere di associazione alla fede, di testimonianza pubblica, di devozione ed amore alla Madonna e a Gesù sono cosa buona e giusta, conseguenza naturale e conseguenziale della fede personale e atti di testimonianza di cui il mondo ha bisogno. Da quest’opera di strada di Maria Loh si possono ricavare cinque considerazioni:

I. Se hai un talento, usalo per Gesù e Maria. Si, che tu abbia un talento inerente la scrittura, il suono, il video, il canto o il disegno, usalo per Cristo e Maria. Renderai Gloria a Dio. Un talento usato per il mondo è vano, costruisce solo per il tempo presente e si consuma con il passaggio delle generazioni.
II. Esprimiti artisticamente in seno alla fede e per Gesù. Stesso punto di prima. Fa si che il tuo io sia Dio-orientato e non Ego-orientato. Esprimiti per Dio! La tua arte assurgerà ad un valore implicito più alto!
III. Se sai disegnare, disegna per Dio. Le opere grafiche sono da sempre parte integrante della Storia della Chiesa e del Mondo. L’iconografia cattolica è ricca di esempi. Il disegno, arte visiva e materiale, è da sempre un dono ed un talento e uno dei grandi talenti che è possibile consumare in Gloria. Dio.
IV. Rendi lo scenario in cui vivi più bello con atti di fede pubblica capaci di caratterizzare il luogo nel nome di Cristo. Creare e distribuire nello scenario naturale opere di Cristo rende il luogo più bello, rassicura una maggiore benedizione, ci circonda di richiami a Dio e rende la località di per sé artisticamente caratterizzata.
V. Caratterizza la proprietà privata secondo la fede. Dipingere la Madonna sul marciapiede, esporre statue di Cristo, della Vergine Maria e dei Santi, caratterizzare la proprietà privata attraverso un’iconografia, un’estetica e un gusto per il visivo di matrice cristiano, rende il tutto più bello e caratteristico.

Beh, chiunque ha il potere di fare ciò che ha fatto Maria Loh, ovverosia di fare qualcosa di bello per Gesù e per Maria. Maggio è il mese della Madonna. Anche così è possibile creare un omaggio – un regalo fatto in amore e per amore – alla Vergine Maria, rendendole onore con un atto di devozione pubblica. Auguri a Maria Loh per il suo futuro di pittrice cattolica (non che debba fare questo per forza, ma io glielo auguro): fra pochi anni, questo pezzo di arte sarà un opera protetta, per sempre integrata tra le superfici del suolo statunitense.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...