Soluzioni creative usate dai sacerdoti per distribuire i Sacramenti in tempi di coronavirus: Messe outdoor, Confessioni drive-thru and more!

“Pray that all bishops, priests and deacons may find creative ways to give Our Daily Bread to the faithful members of the Body of Christ.”

Bishop J. Strickland

“Pregate che tutti i vescovi, i preti e i diaconi trovino vie creative per dare il Nostro Pane Quotidiano ai fedeli membri del Corpo di Cristo

Vescovo J. Strickland

Detto, fatto.

“Wow!”

Questa è la mia prima reazione quando ho visto cosa hanno fatto certo certi sacerdoti. Sono rimasto sorpreso quando ho saputo di come certi presbiteri abbiano distribuito i Sacramenti e di come abbiano Confessato, Benedetto e Agito in tempi di coronavirus.

Idee e soluzioni creative, uniche e originali che si sono sparse nel mondo e si sono viste in Italia, Spagna, USA e altrove. Oltre a metodologie alternative di vario tipo, si sono viste in aggiunta Processioni e Benedizioni lungo le vie dei comuni, dimostrando particolare coraggio e fede da parte di taluni sacerdoti.

Voglio dar luce a questi modi originali sperimentati dai figli prediletti di Cristo: i suoi Sacerdoti. E a tutto ciò che si sta vedendo. Dalle soluzioni ‘out-door’ e ‘drive-thru’ fino alle Processioni solitarie su un carretto, come successo qui da noi.

Iniziamo il nostro ‘cammino di scoperta’.

Andiamo nelle Americhe del Nord

Stati Uniti d’America

Negli USA, patria dell’originalità ‘impossibile’, si sono visti alcuni tra i metodi più unici che siano mai stati compiuti dall’uomo nella storia della Chiesa Cattolica. Ragazzi sono estasiata. C’è chi davvero ha accolto l’invito del vescovo Strickland e ha concepito metodologie assolutamente brillanti.

Padre Lamansky, un sacerdote che studia a Roma, aveva suggerito “mettersi nel posteggio e metter su un ostensorio. Le persone possono venire e pregare senza uscire dai propri veicoli. Offrire la Comunione attraverso il finestrino della macchina (lavandosi le mani dopo ogni volta)”.

Aggiungendo “Soltanto perchè le Messe pubbliche sono sospese non significa che le persone dovrebbero stare senza i Sacramenti. Pensate al di fuori della norma. Uscitevene con modi per rendere i Sacramenti disponibili in una maniera che eviti contagi e rispetti le politiche diocesane e le leggi civili”.

Queste sono alcune delle idee avute dai sacerdoti in USA!

Foto, informazioni e quote originali su LifeSiteNews

(1) Confessioni Drive Thru

Si sono dunque viste Confessioni Drive Thru ed è successo al St. Edward the Confessor Catholic Church, nel comune di Bowie, nel Maryland. Dopo che l’Arcidiocesi di Washington, D.C., ha sospeso le Messe pubbliche, padre Scott Holmer della St. Edward the Confessor Catholic Church ha messo in atto un piano alternativo.

Padre Holmer ha scritto una lettera ai parrocchiani scrivendo: “Dato che non potevo garantire la vostra sicurezza tenendo aperta la Chiesa o l’ufficio ai visitatori, ho messo in atto un ‘drive-through confessional’ (Confessione drive-through, NdFabio) dove ascolterò le Confessioni nel posteggio della Chiesa, mantenendo una distanza di 182cm mentre i penitenti rimarranno nella loro macchina”.

Concludendo: “Le luci potrebbero non essere accese per voi nella Chiesa ma lo saranno nel posteggio! Questa sarà una Quaresima come nessun’altra. Credo che il Signore ci inviti ad incrementare la nostra preoccupazione per il benessere dei nostri vicini offrendoci l’opportunità di fare sacrifici per loro. Che grande penitenza quaresimale per noi tutti”

(2) Messa Drive-in in Indiana

Padre Shaun Whittington della St. Nicholas Catholic Church, nel comune di Sunman, in Indiana, ha offerto la Santa Messa nel posteggio della Chiesa (territorio parrocchiale), non molto dissimile dalle formule del cinema ‘drive-in’ anni 50′. Il padre ha condotto la Santa Messa da un rimorchio fissato su un colle sopra il posteggio della Chiesa dove i parrocchiani hanno partecipato dalle loro macchine, parcheggiati.

“La Messa nel posteggio è stata un successo! Abbiamo avuto una reazione positiva! Grazie a padre Whittington per essersene uscito con una soluzione innovativa così da esser capaci di partecipare alla Messa e ricevere Gesù nel Sacramento Benedetto rimanendo al tempo stesso conformi alle direttive per la salvaguardia da COVID-19”

(3) La Chiesa diviene una cappella dell’Adorazione 24/7

Nuovamente nell’Arcidiocesi di Washington, D.C., monsignor Robert Panke, pastore della St. John Neumann nel comune di Gaithersburg, Maryland, ha fatto divenire la Chiesa una Cappella dell’Adorazione Perpetua 24/7.

La parrocchia aveva già una Cappella dell’Adorazione Perpetua fin dal 2006, ma è di per sé piccolina e poteva far accomodare soltanto un ristretto numero di persone e per di più in spazi ristretti, senza poter dunque osservare le dovute distanze l’uno dall’altro. Posizionando l’Ostensorio sull’altare della Chiesa principale, il monsignore e pastore della Chiesa locale ha così permesso ad un maggior numero di persone di partecipare all’Adorazione e di vivere perlomeno uno dei Sacramenti disponibili. E ciò senza dover stare ‘attaccati’ durante l’Adorazione del Signore.

In aggiunta, dato che l’Acqua Santa è stata tolta così come richiesto dalle direttive pastorali, il presbitero ha ben pensato di utilizzare un igienizzante per le mani benedetto, con un biglietto con sovra riportato un’indicazione ed una citazione dalle Scritture:

È STATO BENEDETTO

21 Si laveranno le mani e i piedi, onde non abbiano a morire. Questa sarà una norma perpetua per loro, per Aaronne e per la sua progenie, di generazione in generazione. 

Esodo 30, 21


Andiamo in Europa

SPAGNA

In Spagna, nel comune capitale di Madrid, un sacerdote ha fatto una Processione con il Santissimo Sacramentato.

La descrizione sotto il video riporta:

“COVID-19: Processione e benedizione dei malati con il Santissimo Sacramento a Madrid”

“La missione della Nunziatura Apostolica in Spagna procede con il Santissimo Sacramento. Visitano la residenza studentesca dei Servi del Sacro Cuore di Gesù e la comunità dei missionari francescani di Maria. Una suora è morta e altre sono infette. Anche il gruppo di giovani che vive lì”

Dal canale Pablo Santana.

ITALIA

Andiamo a Bibione, una frazione del comune di San Michele al Tagliamento, Città Metropolitana (ex-provincia) di Venezia. Un sacerdote è salito su una carretta e ha benedetto i passanti con la statua della Madonna portata assieme.

Fra Giuseppe Corbari, parrocco di Robbiano di Giussano, ha avuto l’idea di raccogliere le foto dei suoi parrocchiani e di distribuirle lungo le panche della sua parrocchia, mettendo in piedi una sorta di presenza ‘simbolica’ dei fedeli. Ha così celebrato Messa senza concorso di popolo in compagnia delle foto dei suoi fedeli. La notizia è circolato un po’ ovunque!

Originalità Made in Italy e nel rispetto del Sacro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...