Brucia un’altra Chiesa in Francia: è Saint-Trivier-de-Courtes, la cui cupola è caduta a pezzi

È bruciata un’altra Chiesa Cattolica in Francia: è la Chiesa di Saint-Trivier-de-Courtes, cattedrale di oltre 600 anni, nel comune omonimo della Francia centrale (centro-est), nel dipartimento di Ain, 106km a nord di Lione. La Francia, la quale soffre di scristianizzazione progressiva da diversi decenni, è da anni vittima di roghi e incendi in seno alla Chiesa Cattolica. Che bruci il Tempio Sacro di Cristo non è una buona notizia. E che il numero di Chiese vittime di incendi aumenta non è altrettanto positiva. Sono i segni dei Tempi? Io dico di si.

I. La prima fonte che riporta è France3-regions.
Secondo France3, la cupola della Chiesa è bruciata domenica 1 marzo, intorno alle 20.30h di sera. Più di 50 pompieri si sono mobilitati per spegnere l’incendio. Secondo quanto riportato dalla testata, ad avvisare i vigili del fuoco sono stati i residenti locali. I pompieri hanno definito l’incendio “très impressionnant”. Le fiamme hanno avvolto il campanile come un manto, causandone il crollo. Nonostante i tentativi attuati dai vigili, non c’è stato niente da fare: il campanile è crollato alle 22h, dopo un’ora e mezza che il fuoco divampava, ed è andato completamente distrutto, a pezzi. Non ci sono state vittime. Al momento, non sembra essere stata rilevata la causa dell’incendio: non ci è ancora dato sapere chi o cosa abbia dato origine all’incendio e perchè.

II. La seconda fonte prosegue con leprogres.fr.
Secondo leprogres, il fuoco è stato spento poco prima di mezzanotte. Una delle piste favorite dai vigili del fuoco è quella del fulmine, il quale avrebbe scatenato l’incendio che avrebbe poi distrutto la cupola. Ipotesi scientificamente possibile ma non certa. Ci saranno ulteriori accertamenti nel momento in cui i vigili avranno fatto la dovuta pulizia del luogo.

VIDEO di Oh boy what a shot.

L’informazione non ha ricevuto un’adeguato supporto divulgativo, segno che i media di massa si interessano soltanto quando ciò che brucia “è famoso”. Incendio doloso causato da un fulmine (come si dice) o fuoco causato deliberatamente in odio al cristianesimo? Facile e pericoloso fare ipotesi senza presupposti credibili e dati scientifici. Per questo motivo non è possibile affermare ciò che non ci è dato sapere, né sottoforma di “titolo” né nel contenuto dell’articolo: in caso opposto sarebbe stato facile cadere nella trappola del clickbait. Non lo sappiamo, almeno per il momento. Dopo le dovute analisi, è probabile che se ne possa sapere di più.

Personalmente, penso a coloro che vivono in questo piccolo paese: se la Chiesa, a causa di quanto accaduto, rimarrà inagibile, preghiamo affinchè i paesani possano avere un luogo sostitutivo dove celebrare la Messa. Il che, considerando la mole di strutture diocesane naturalmente disponibili, non dovrebbe risultare improbabile.

Infine, una lettura teologica personale.
Il fuoco divampato sulla cupola di questa Chiesa,
può forse dare un monito ai fedeli,
alla luce di una lettura interpretativa:
riaccendente la fiamma delle fede,
tornare alla preghiera,
perchè la Chiesa è sotto attacco.
Se le cupole bruciano e cadono a pezzi,
potrebbe, di suo,
essere un segno dei tempi odierni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...