Otocolobus manul: il gatto di Pallas, una delle palle di pelo più buffe che Dio abbia mai creato

Dio è un umorista e riflette il suo stesso humor nelle creazioni da lui volute. Se in un animale ci trovate qualcosa di buffo, simpatico e ironico, è perchè è Dio per primo ad essere un ironista infondendo così la sua ironia in ciò che egli crea.

Il gatto di Pallas, l’otocolobus manul, è una buffa palla di pelo, un cuscino portatile su quattro zampe, un automobile di peluria vivente: si muove, annusa, osserva, curiosa ed è tanto, tanto buffo. Dio lo creò e vide che era cosa buona e giusta. Il gatto di pallas è il ciccio felino più cioccioloso che esista. Se Gesù lo ha voluto è perchè gli andava che ci fosse e che abitasse il pianeta.

Presente — nell’Asia centrale e fino a 5.050m di altitudine, nonché in Iran, Afghanistan, Mongolia, Tajikistan, Kyrgyzstan, Nepal, India, Kazakhstan e nel Pakistan, è possibile vedere questa palla di pelo dinamica nello zoo di Zurigo, casomai vi stesse chiedendo dove potreste vederlo vicino casa, senza scomodarvi di migliaia di km. Sempre che viviate vicini la Svizzera.

Caratteristiche — interessanti, quelle del gatto di pallas: specifiche e al tempo stesso comuni. Questa creatura non si distacca dai modelli di design che Dio ha stabilito per il mondo felino. Durante il concepimento creativo del peloso, Dio ha compiuto un progetto semplice ed in linea con i dettami guida del design felino generico: è lungo 60cm, di cui 25 in più di coda, ha le orecchie e ha pelo, tanto, tanto pelo. Eppure vi sono variabili creative che lo distinguono da qualsiasi altra creatura felina.

Dio dapprima lo ha reso ciccioso, poi peloso ed infine gli ha donato alcune variabili degne di nota nel mondo felino, come le pupille rotonde anziché verticali. Complimenti per questa ennesima creazione, Gesù: al quinto giorno, quando vi fu la creazione animale, ti sbizzarristi, ed il gatto di Pallas è così uno dei frutti di quel periodo, frazionato, in cui la creatività divina esplose in tutto il suo splendore, donando alla terra i suoi primi abitanti, alitati dallo Spirito Santo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...