Itinerario di santa Gemma Galgani (Lucca): casa Giannini, casa del trapasso, casa delle Stimmate, Monastero Passionista ed altro ancora!


Lucca è la città di santa Gemma Galgani. Non vi è dubbio che la gemma di Dio sia la cosa più bella che la città abbia da offrire e che vi sia insita in essa. Certo, vi sono le mura romane (uno splendore), cattedrali, chiese ed il duomo, vi sono siti culturali variopinti dalle cui bellezze architettoniche sgorga il genio intellettuale made in Italy dello stile e del design grafico, ma è in Gemma che il tesoro del capoluogo risplende. E’ in lei e per mezzo di lei che i cittadini possono vivere e far proprio le ricchezze spirituali e culturali più brillanti del comune toscano, di certo le più importanti per finalità salvifiche.

Da un p.o.v di matrice storico e culturale, il capoluogo toscano è conosciuto per ben altri elementi, ma in realtà molti ignorano che in questa città visse la santa canonizzata da papa Pio XII nel 1940. Di seguito, ecco a voi l’itinerario sui passi di santa Gemma Galgani, ovverosia l’insieme antologico dei singoli luoghi con i quali la santa ebbe a che fare nel suo breve cammino di vita. In ordine sparso!


Itinerario spirituale

Casa natale
a Borgo Nuovo di Camigliano, frazione di Lucca
Via Pesciatina, n. 502 

La casa ove avvennero i natali della santa. Dista 7km dal distretto centrale del comune e si trova ad est rispetto al territorio geo-politico comunicale. Si raggiunge brevemente dal casello autostradale Lucca Est. 

×per visite chiedere alle suore di santa Gemma di casa Giannini o casa Madre (sorelle missionarie): tel. 0583 48 237 

Casa delle stimmate
Via Santa Gemma Galgani (ex via del Biscione), n. 31

La casa dove la giovane santa visse prima di trasferirsi presso casa Giannini. Fu qui che la giovane pupilla lucchese ricevette le stimate l’8 di giugno del 1899. Gemma divenne così soggetta ad uno dei più grandi fenomeni cristopatici della storia, ampliando le esperienze mistiche, già nutrite di episodi particolari. Avendola visitata vi posso dar parola che il luogo è uno spettacolo per memorabilia, oggettistica ed elementi vari appartenuti alla santa. Merita di essere visitata!

×per la visita chiedere al Santuario-Monastero: tel. 0583 48815

Casa Giannini
Via del Seminario, n. 10 (parallela di via della Rosa – 200m dal duomo San Martino) 

Il capolavoro dell’itinerario, il core di tutto ciò che ruota attorno alla santa, la ‘scenografia’ storica per eccellenza ove gran parte della vita di Gemma prese vita, costellata dalla mistica, dalla crescita umana, dalla vita quotidiana e dagli attacchi del maligno. Un posto meraviglioso ricchissimo di storia: la storia dell’ultimo triennio della santa. Favoloso!

×le visite sono dalle 9 alle 12 e dalle 15.30 alle 18.30 durante il periodo estivo e dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 durante il periodo invernale

Casa del trapasso
Via della Rosa, n. 29 (parallela di via del Seminario ed in quanto tale adiacente a casa Giannini: basta svoltare l’angolo che da sulla strada di lato alle mura!)

Il monolocale che ospitò Gemma durante gli ultimi mesi di vita del 1903. Qui è dove morì l’11 aprile dello stesso anno. Un locale minuto, graziato da una discreta conservazione e munito di inginocchiatoio e panche aggiunte per i pellegrini. Peccato manchi il letto dove Gemma spirò più di 115 anni fa.

×per avere la chiave ed entrare, chiedere alle suore della Chiesa che c’è lì dinanzi (parrocchia di Santa Maria della Rosa) oppure chiedere alle sorelle missionarie di casa Giannini: tel. 0583 48 237 

Monastero Passionista
Via di Tiglio, n. 271 (fuori dalle mura, ad est di Porta Elisa)

Bellissimo monastero graziato da un architettura eccelsa. All’interno vi si trovano le urna della santa e, di lato al monastero, il piccolo museo ‘costola’ integrato dinanzi l’uscita laterale, associato ad un piccolo negozietto dedicato alla santa. Imperdibile.

×per qualsiasi domanda o informazione: tel. 0583 48815

Chiesa Santa Maria della Rosa
via della Rosa, dinanzi il n. 29 

Qui è dove la santa frequentava la Santa Messa, prendeva l’Eucarestia e si confessava. Presenti il confessionale e la panca storica dove la pupilla di Gesù si sedeva (entrambi inaccessibili in quanto protetti). 

Chiesa san Michele in Foro
Piazza San Michele

La chiesa dove la santa ebbe una locuzione mariana nel 1885. Una struttura esteticamente affascinante, ampia e ricca di spazio. Da vedere. 


Itinerario stradale

Come si raggiunge Lucca se si parte dal nord?

  • Raggiungete l’autostrada ed entrate in A1, direzione Firenze.
  • Poco prima dell’uscita Firenze Nord, prendete il valico alla vostra destra ed entrate in A11, direzione Livorno.
  • Proseguite dritto ed uscite a Lucca Est la cui uscita, checché ne dica il nome, corrisponde alla porzione sud del comune capoluogo.

Ed è fatta. Di già? Eh… si. Semplicistico e lineare. Dall’entrata da cui siete appena giunti, raggiungere le mura è questione di attimi. Il mio consiglio è di proseguire dritto, girare a destra una volta giunti alla rotatoria e di circumnavigare le mura lungo il tragitto meridionale, verso Est, raggiungendo così Porta Elisa. Da lì, alla rotatoria, girare a destra e poi subito alla prima a sinistra, ove si trova il Santuario Passionista. Lì, proseguendo dritto subito dopo la prima curva, poco più avanti, troverete un ampio parcheggio alla vostra sinistra, dinanzi la farmacia comunale, subito dopo la croce di sant’Antonio (il passaggio ferroviario). Raggiungere poi il centro storico a piedi, procedendo a ritroso, è questione di cinque minuti.

3 pensieri su “Itinerario di santa Gemma Galgani (Lucca): casa Giannini, casa del trapasso, casa delle Stimmate, Monastero Passionista ed altro ancora!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...