Medugorje | Messaggio del 2 ottobre 2017


Messaggio 

Cari figli, io vi parlo come Madre: con parole semplici, ma colme di tanto amore e sollecitudine per i miei figli, che per mezzo di mio Figlio sono affidati a me. Mio Figlio invece, che viene dall’eterno presente, lui vi parla con parole di vita e semina amore nei cuori aperti. Perciò vi prego, apostoli del mio amore: abbiate cuori aperti, sempre disposti alla misericordia ed al perdono. Perdonate sempre il prossimo secondo mio Figlio, perché così la pace sarà in voi. Figli miei, preoccupatevi della vostra anima, perché essa è l’unica realtà che vi appartiene davvero. State dimenticando l’importanza della famiglia. La famiglia non dovrebbe essere luogo di sofferenza e dolore, ma luogo di comprensione e tenerezza. Le famiglie che cercano di vivere secondo mio Figlio, vivono nell’amore reciproco. Fin da quando era ancora piccolo, mio Figlio mi diceva che tutti gli uomini sono per lui dei fratelli. Perciò ricordate, apostoli del mio amore, che tutte le persone che incontrate sono per voi la vostra famiglia, dei fratelli secondo mio Figlio. Figli miei, non perdete tempo pensando al futuro e preoccupandovi. La vostra unica preoccupazione sia come vivere bene ogni istante secondo mio Figlio, ed ecco la pace! Figli miei, non dovete mai dimenticare di pregare per i vostri pastori. Pregate affinché possano accogliere tutti gli uomini come loro figli, in modo che, secondo mio Figlio, siano per loro dei padri spirituali. Vi ringrazio!

Riflessione

State dimenticando l’importanza della famiglia. La famiglia non dovrebbe essere luogo di sofferenza e dolore, ma luogo di comprensione e tenerezza.

La famiglia è sempre al centro delle attenzioni celesti. Anche in questo messaggio ritorna, nominata dalla Madre di Dio, come nei precedenti messaggi. Ed è vero cio’ che la nostra mamma dice. La famiglia non dovrebbe essere luogo di dolore, sofferenza, dove i genitori e i figli sono in discordia tra di loro, ma di comprensione, di rifugio, di sicurezza, di dialogo, di fiducia. Per questo occorre pregare per la conversione delle famiglie, perchè finché non ci sarà conversione, le famiglie non saranno mai cio’ che dovrebbero essere.

Fin da quando era ancora piccolo, mio Figlio mi diceva che tutti gli uomini sono per lui dei fratelli. Perciò ricordate, apostoli del mio amore, che tutte le persone che incontrate sono per voi la vostra famiglia, dei fratelli secondo mio Figlio.

Queste parole ci danno forza. Perchè fin troppo spesso, quando usciamo, nessuno di coloro che incontriamo lo vediamo come un fratello, come qualcuno in cui vive Gesù. Quasi sempre, qualsiasi incontro facciamo, il prossimo è visto come un estraneo, come un ostacolo, come un peso del quale non dobbiamo preoccuparci e con il quale non dobbiamo avere a che fare. L’estraneo è sempre processato con pregiudizio e raramente il pensiero che possa essere un fratello da aiutare ci sfiora. Maria ci ricorda che per Gesù, fin da quando era piccolo, ogni uomo era suo fratello. Tutte le volte che incontriamo qualcuno, buono o malvagio che sia, egli è nostro fratello. Viene dallo stesso Dio ed è anch’egli destinato al Paradiso. Pregando con costanza, pregando negli anni e convertendoci, potremmo davvero capire nel cuore questa cosa. Potremo, davvero, percepire queste parole come reali, mettendole in pratica.

Figli miei, non perdete tempo pensando al futuro e preoccupandovi. La vostra unica preoccupazione sia come vivere bene ogni istante secondo mio Figlio, ed ecco la pace!

Un passo del messaggio mariano molto interessante ed aperto ad approfondimenti particolari. Le sue parole semplice, Maria fa sempre lo sgambetto ai nostri teologi. Perchè nella sua semplicità sono raccolti, riassunti ed espressi significati celesti profondi quanto il cosmo. Maria SS. ci dice che dovremo preoccuparci di vivere bene l’istante attuale, l’adesso e di presentare alla fine della giornata delle cose buone (“vivere bene ogni istante secondo mio Figlio”). Che siano la preghiera o un fioretto o un azione buona o pensieri di qualità. Così potremo procedere verso l’istante successivo. Anche vivendo male oggi, potremo tornare a vivere bene domani e su questo non c’è dubbio. E’ sempre possibile rinascere, rialzarsi e ritornare in stato di grazia. Ma quello che dice Maria è ben chiaro e diretto. Ci dice di vivere bene ogni istante e di lasciare perdere le preoccupazioni per il domani, che sia tra un mese o fra tre anni. Ci dice di vivere in grazia l’attuale presente, il minuto di adesso e il vivere bene il presente in linea con Cristo sarà anche il nostro stesso futuro. Ci dice di vivere l’istante attuale secondo Suo Figlio, e cio’ significa tante cose: la preghiera, la pratica delle virtù, la frequenza dei Sacramenti. Questo messaggio è davvero una miniera teologale e biblica. Il futuro non dovrebbe essere la nostra preoccupazione. La nostra preoccupazione dovrebbe essere il vivere bene l’oggi, affinchè il domani sia il seguito di un oggi vissuto bene; un oggi che potrà così spianare la strada al domani. Se viviamo male, rialziamoci e cambiamo rotta. Se viviamo bene, rinnoviamo il nostro stato di grazia. E per fare questo, occorre pregare tutti i giorni.

Figli miei, non dovete mai dimenticare di pregare per i vostri pastori. Pregate affinché possano accogliere tutti gli uomini come loro figli, in modo che, secondo mio Figlio, siano per loro dei padri spirituali.

Come tutti i messaggi precedenti, considerando la situazione attuale, la Madre di Dio ci ricorda sempre di pregare per i sacerdoti, i figli prediletti di Cristo. Se la loro conversione avviene, se il loro cuore si apre e se lo Spirito Santo si riversa in essi, potremo avere sacerdoti migliori, attraverso i quali Gesù potrà davvero fare miracoli. Preghiamo per loro. Ricordiamoli e offriamo rosari e preghiere per loro. Solo così potranno rivolgersi verso il prossimo con la cura paterna di Gesù e con la preoccupazione materna di Maria. Con tutte le grazie e le virtù necessarie affinché possano prendersi cura della prossima anima.

Annunci

Un pensiero su “Medugorje | Messaggio del 2 ottobre 2017

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...