Medugorje | Messaggio del 2 luglio 2017


Eccoci con  il messaggio del 2 luglio. Piu lungo rispetto agli ultimi recenti ricevuti dai veggenti, e non puo’ che fare, ovviamente, piacere. Se nel caso non dovessero uscire fuori messaggi straordinari, ci rivediamo con il messaggio del 25 luglio.


Messaggio 

Cari figli, grazie perché rispondete alle mie chiamate e perché vi radunate qui attorno a me, la vostra Madre Celeste. So che pensate a me con amore e speranza. Anch’io provo amore verso tutti voi, come ne prova anche il mio dilettissimo Figlio che, nel suo amore misericordioso, mi invia a voi sempre di nuovo. Lui,che era uomo ed è Dio, uno e trino; lui, che ha sofferto a causa vostra sia nel corpo che nell’anima. Lui che si è fatto Pane per nutrire le vostre anime e così le salva. Figli miei, vi insegno come essere degni del suo amore, a rivolgere i vostri pensieri a lui, a vivere mio Figlio. Apostoli del mio amore, vi circondo col mio manto perché, come Madre, desidero proteggervi. Vi prego: pregate per il mondo intero. Il mio Cuore soffre. I peccati si moltiplicano, sono troppo numerosi. Ma con l’aiuto di voi — che siete umili, modesti, ricolmi d’amore, nascosti e santi — il mio Cuore trionferà. Amate mio Figlio al di sopra di tutto ed il mondo intero per mezzo di lui. Non dovete mai dimenticare che ogni vostro fratello porta in sé qualcosa di prezioso: l’anima. Perciò, figli miei, amate tutti coloro che non conoscono mio Figlio affinché, per mezzo della preghiera e dell’amore che viene dalla preghiera, diventino migliori; affinché la bontà possa trionfare in loro, affinché le loro anime si salvino ed abbiano la vita eterna. Apostoli miei, figli miei, mio Figlio vi ha detto di amarvi gli uni gli altri. Ciò sia scritto nei vostri cuori e, con la preghiera, cercate di vivere questo amore. Vi ringrazio!

Riflessione

Cari figli, grazie perché rispondete alle mie chiamate e perché vi radunate qui attorno a me, la vostra Madre Celeste.

Maria è una madre che chiede e ci invita a mettere in pratica le sue richieste celesti, frutto della sua anima materna, senza però dimenticare i nostri sacrifici e le nostre azioni a lei rivolte; ecco quindi che ci ringrazia, perchè ci raduniamo attorno a lei, perchè rispondiamo alle sue chiamate. Lei non si dimentica mai di ringraziare; noi invece? Ci ricordiamo di dirle grazie? Molti lo fanno alcune volte, altri sempre, molti altri poche volte. E dunque bene imitarla anche in questo, e ringraziarla più spesso, magari ad ogni occasione, come lei ci ringrazia sempre, ad ogni apparizione.

Vi prego: pregate per il mondo intero. Il mio Cuore soffre. I peccati si moltiplicano, sono troppo numerosi.

La situazione mondiale, chi è sveglio e segue Cristo, la conosce; non è così e così, nè un po’ buona e un po’ malvagia, tutt’altro: è un disastro. Siamo nella peggiore situazione che la terra abbia mai ospitato nella storia, dalla sua creazione ad oggi. Stiamo vivendo i tempi piu duri e difficili della storia, e per questo che Maria appare come non mai, chiedendo incessantemente di pregare. Preghiamo, sopratutto dove c’è buio: il buio dentro il cuore del prossimo. Sappiamo che ci sono persone afflitte da droga, perversione, disturbi, solitudine, vuoto, immoralità, mali e peccati di ogni tipo. Tutto questo è frutto del male, e noi dobbiamo pregare per loro. Preghiamo quindi per i peccatori e per tutti coloro che vivono nel buio e nel peccato, e facciamo cio’ in modo concreto, non a parole ma con i fatti: prendere il rosario, farlo ed offrirlo per loro, ovvero tutti coloro che soffrono e che sono nella via del male. Maria ci chiede di pregare per il mondo intero, dunque facciamolo.

Perciò, figli miei, amate tutti coloro che non conoscono mio Figlio affinché, per mezzo della preghiera e dell’amore che viene dalla preghiera, diventino migliori; affinché la bontà possa trionfare in loro, affinché le loro anime si salvino ed abbiano la vita eterna.

L’invito ad aiutare il non credente, il cosiddetto ateo, è un dovere cristiano; perchè è si importante salvare la nostra anima, giungere quindi salvi nel dopo-morte ed avere la vita eterna, confermandosi in Dio per tutta l’eternità, ma è anche importante e doveroso far si che il nostro cammino terrestre sia rivolto anche e particolarmente verso il prossimo, affinchè anche esso si salvi e possa così avere la vita eterna in Paradiso. Salvare la propria anima richiede l’impegno, ed è così anche per aiutare a salvare quella del prossimo. Preghiamo per l’altro; aiutiamolo con azioni concrete affinchè possa destarsi in lui un ispirazione, un qualcosa che possa cambiarlo alla radice; bisogna provarci, con chiunque, sempre. Molti muoiono e vanno all’Inferno perchè non c’è nessuno che offre preghiere e sacrifici (sofferenze) per coloro che vivono in peccato mortale. Così ci è stato detto da Maria in uno dei messaggi di Medugorje. Dunque preghiamo per loro. Non ignoriamoli perchè “atei”; viceversa, con il nostro atteggiamento e il nostro comportamento, con la nostra preghiera quotidiana (che lungo la nostra vita offrirà migliaia di ave maria per tutti coloro per i quali abbiamo pregato) e l’amore che ci viene donato ed accresce in noi tramite la preghiera, cerchiamo di invitare ed aiutare il prossimo sulla via della conversione. Preghiamo per loro affinchè il loro cuore si schiudi. Pregare individualmente ed offrire cenacoli di preghiera per la medesima intenzione è una buona cosa!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...