Mentre sostavo a cena domenica sera, i miei occhi osservarono per un attimo quella brutta scatola di materia che trasmette delle brutte immagine a tutte le ore. Sembra il portale dell’iniquità, o la piattaforma promozionale della spazzatura 24h no stop; una sorta di servizio esclusivo che lavora per conto di Mr. voglio diffondere il veleno nel mondo.

Mentre, ahimè, ero costretto a sorbirla, e non perchè mi interessasse, ma perchè qualcuno qui dove vivo ne è talmente dipendente da tenerla accesa a tutte le ore, decisi di cambiare canale pur di non sorbirmi il pacchetto “anatomia femminile | sangue e violenza | stiamo per morire tutti | gli uomini sono cattivi e odiano le donne | i terroristi ci ammazzeranno tutti”; insomma pur di non far entrare, senza deliberato consenso, il solito distillato di informazioni spazzatura che rovinano l’equilibrio del mio stato mentale di certo non impeccabile, decisi di dare una smossa toccando il satanico telecomando.

E così decisi di fare zapping; penso, “spero di trovare qualcosa che sia anche solo l’immagine di un erba incolta, e poi lì potrò lasciare, e così tutti contenti e felici”. Passo da quel canale che sta dopo il 7 e prima del 9 (riuscireste a indovinare quale sia? L’impresa è ardua) quando vedo, con mia grande sorpresa, quella compagnia che avevo già incontrato e conosciuto anni fà. Li riconobbi tutti, e non impiegai che un istante per riconoscerli nell’immediato. Riscontrai al volo che erano gli stessi; c’erano Kili e Fili, c’erano Bombur, Bifur, Bofur, c’erano Ori, Oin, Gloin, c’erano Balin e Dwalin e Dori e Nori, e c’era anche Thorin, il capogruppo. “Ma dai! Sono loro!” dissi. “Ricordo di averli incontrati lungo le vie meridionali della terra di mezzo, a sud, non molto distante da Bosco Atro e dalla casa di Beorn; ricordo che mi chiesero la direzione per una certa Montagna Solitaria…”.

Erano li, e stavano ancora in viaggio, verso quella Montagna Solitaria che tanto bramavano di trovare e di cui mi avevano già parlato. Allo stato attuale penso che il loro viaggio sia progredito sufficientemente, un po’ come il pellegrino che ha già fatto i 100km del Cammino di Santiago, e che dovrebbero essere di già giunti presso la Montagna Solitaria; chissà, forse avranno già incontrato quel drago Smaug di cui parlavano sentitamente.

In ogni caso, se volete seguire le loro ultime avventure che andranno a concludere il viaggio, potrete farlo provando ad osservarli attraverso quella brutta scatola di cui vi parlavo; occhio però a non guardare altro e a non avventurarvi altrove. La loro avventura sta per terminare, e lunedi alle ore 21.15, si vocifera, sembrerà esserci una grande guerra tra cinque eserciti, che dovrebbe porre la parola “fine” al viaggio. Auguri alla compagnia dei tredici nani, dello stregone e dello hobbit; è sempre un piacere sentire di voi.

Annunci