Fraternità e fratellanza universale | Storia breve del Movimento dei Focolari fondato da Chiara Lubich


Chiara Lubich, Movimento dei Focolari, focolarini. Tre parole che spesso vengono nominate, ricevute e che molti spesso processano come un enorme punto interrogativo. Chi è Chiara? E cos’è il Movimento dei Focolari? Scopriamolo assieme. Fresco di approfondimenti, complice la mia recente entrata nel movimento, vi propongo uno speciale breve che ho fatto.

Perché tutti siano una sola cosa. Come tu, Padre, sei in me e io in te, siano anch’essi in noi una cosa sola, perché il mondo creda che tu mi hai mandato. (Gv 17,21)

images (5)A proposito di Chiara. Chiara Lubich, nata come Silvia Lubich, è stata una donna cattolica fondatrice del Movimento dei Focolari. Nasce a Trento nel 1920, in una famiglia altrettanto cattolica. Nel 1943, Chiara si consacrò a Dio per mezzo dei voti privati. Fondò il Movimento dei Focolari nel 1944, durante la seconda guerra mondiale. Dopo che la sua casa venne distrutta da un bombardamento, la sua famiglia andò verso la montagna; lei, dopo aver inizialmente seguito questa scelta, cambiò idea e decise di andare verso la città, per raggiungere una donna che aveva perso quattro figli e stava vivendo un dolore atroce. Chiara sentì il desiderio di condividere il dolore con la donna. Ed è lì che ricevette la sua piu grande vocazione: vivere e mettere in pratica il vangelo. Quando andava nei rifugi dopo l’allarme aereo, Chiara portava con sè il vangelo. Durante una messa, nel giorno della festa del Cristo Re, Chiara rimase colpita da una parola del vangelo ascoltata durante la liturgia, che diceva “chiedi a me e ti darò in possesso le genti e in dominio i confini della Terra” (Sal 2,8). Chiara, assieme alle sue amiche, chiese così a Dio di attuare quel verso del vangelo. “Tu sai come si possa realizzare l’unità. Eccoci qui. Se vuoi, usa di noi”. Assieme ad un piccolo nucleo di amiche da lei coinvolte, Chiara iniziò a leggere il vangelo, concentrandosi su un singolo passo da mettere successivamente in pratica nella vita di tutti i giorni, per poi incontrarsi nuovamente con lo stesso nucleo di persone per condividere i frutti sperimentati dall’aver messo in pratica la parola di Dio. Fù lì che nacque il primo nucleo del movimento nella storia. 

 

Il Movimento si sviluppa secondo un preciso disegno di Dio da noi sempre ignorato ma che si svela di tempo in tempo. La penna non sa quello che dovrà scrivere. Il pennello non sa quello che dovrà dipingere. Lo scalpello non sa ciò che dovrà scolpire. Così, quando Dio prende in mano una sua creatura, per far sorgere nella Chiesa qualche sua opera, la persona non sa quello che dovrà fare. È uno strumento. Quando tutto iniziò a Trento io non avevo un programma, non sapevo nulla. L’idea dell’Opera era in Dio, il progetto in Cielo. Così all’inizio, così durante i 34 anni di sviluppo del Movimento dei Focolari.

Chiara Lubich

Il Movimento dei Focolari. Partendo da questo primo gruppetto di amiche con le quali condivideva la parola, Chiara formo così il primo gruppo e diede vita al movimento nel nome dell’ideale dell’unità e della fratellanza, che divennero ideale e carisma del gruppo. Era il 1944, e il movimento venne così fondato e si avviò da sé allargandosi via via nel corso degli anni. Alcune ragazze scelsero di abbandonare le famiglie e di vivere assieme formando una comunità femminile, dedicando la vita ad aiutare i poveri. Nacque così la prima comunità femminile, detta focolare. La casa dove esse vivevano, in piazza Cappuccini a Trento, è ricordata come il primo focolare della storia. Poco piu avanti accadde la stessa cosa ad un gruppo di ragazzi; grazie a loro nacque così il primo focolare maschile. Partendo dal primo gruppo costituito da Chiara e le sue amiche nella città di Trento, nel tempo vennero, progressivamente, altri gruppi; l’espansione del movimento avvenne molto velocemente e sempre un maggior numero di persone vennero coinvolte. Le prime ragazze che fecero parte del movimento si trasferirono per studio in altre città d’Italia e iniziarono a diffondere l’invito ad unirsi all’ideale del movimento a chiunque esse conoscessero: presto molte altre persone aderirono al movimento, e via via un maggior numero di gruppi presero vita. L’ideale del movimento raggiunse Roma e via via si espanse verso Firenze, Milano, Siracusa.  Nel 1947 il movimento ottenne la prima approvazione del vescovo di Trento, Carlo de Ferrari. Nel corso del secolo il movimento è cresciuto allargandosi su scala mondiale. Nel 1956 cominciò la diffusione in Europa; nel 1958 arrivò in America Latina; nel 1961 in America del Nord; nel 1966 in Asia e nel 1967 in Australia. Oggi il movimento è presente in 5 continenti e 182 paesi. Conta 2 milioni di aderenti; il nucleo è invece formato da oltre 142.000 animatori. Partendo da un piccolo gruppetto di amiche, ai confini della terra, il movimento è davvero arrivato ovunque, toccando ogni confine del mondo. Nel 1990, sotto il pontificato di Giovanni Paolo II, il movimento ha avuto l’approvazione ecclesiale dalla Chiesa Cattolica, che ha così riconosciuto e approvato lo statuto.

LubichChiara3.500.jpg

Carisma e realtà del movimento. Il carisma del movimento è la fraternità universale e si pone il raggiungimento della fraternità tra generazioni, popoli, culture e religioni. Lo scopo del movimento è di costruire il dialogo con chiunque: i cattolici, i credenti di altre religioni, i non credenti, le varie realtà della Chiesa Cattolica, e così via. L’ideale tutto del movimento stesso è l’unità. Il movimento non si limita quindi alla sola religione cristiana cattolica, ma va oltre, verso il prossimo in generale, indipendentemente dal credo o dalla professione dello stesso. Del movimento puo’ fare parte chiunque: sia il laico che il consacrato. I laici possono anche consacrarsi per mezzo del movimento stesso. Quest’ultimi vengono definiti focolarini e diventano generalmente parte di un focolare, ovvero una comunità del movimento. Le comunità dei focolari possono essere maschili e femminili. Si puo’ quindi aderire come laico e frequentare i gruppi della parola di vita, o consacrarsi e divenire parte di una comunità, il focolare, e intraprendere così un cammino comunitario per il resto della propria vita. 

L’avevamo chiesto con fede quella volta. Il Movimento è arrivato veramente fino agli ultimi confini. E in questo “nuovo popolo” sono rappresentati i popoli di tutta la terra.

Chiara Lubich

Diramazioni del movimento. Dal movimento sono nate una pluralità di realtà, proprie del movimento stesso, che agiscano a tutti i livelli nella società, coinvolgendo realtà di ogni tipo e intervenendo in molte situazioni sociali. Esse sono diramazioni del Movimento dei Focolari. Tali diramazioni sono:

  • il Movimento umanità nuova
  • il Movimento famiglie nuove
  • il Movimento parrocchiale
  • il Movimento diocesano
  • il Movimento Gen
  • Il Movimento Gens
  • I Giovani per un mondo unito
  • I Ragazzi per l’unità
  • Il Movimento politico per l’unità
  • La casa editrice Città Nuova e la rivista omonima
  • L’economia di comunione

Chiunque si senta portato verso l’ideale dell’unità e della fratellanza, chiunque si senta solo e vorrebbe fare parte di un movimento, chiunque sente attrazione ed interesse verso il movimento stesso, i suoi ideali, il carisma, la realtà della parola di vita e la realtà comunitaria, non deve fare altro che provare, ed entrare in contatto con il movimento. Chiunque puo’ farne parte e chiunque puo’ anche solo dare una sbirciata per vedere se fà al caso proprio. Il mio consiglio, se non si sa da dove partire, è di iniziare dal sito ufficiale, e da lì scrivere un email ai responsabili (ecco la pagina dei contatti nonchè la pagina scrivici), chiedendo di venire messo in contatto con i focolari e i gruppi della propria città, in modo da trovare un gruppetto locale ed iniziare a entrarne a farne parte, avviando così un cammino di conoscenza graduale. Il mondo offre tante splendide realtà cattoliche, da Nuovi Orizzonti al Rinnovamento nello Spirito, e il Movimento dei Focolari è certamente una di queste splendide realtà: la sua utilità stà nel divenire una stella da seguire nel cammino di fede di una persona, grazie alla realtà che offre e di cui si puo’ divenire parte. Se volete crescere con qualcuno e divenire parte di qualcosa, il movimento avrebbe qualcosa da offrirvi. Provate!

Annunci

2 pensieri su “Fraternità e fratellanza universale | Storia breve del Movimento dei Focolari fondato da Chiara Lubich

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...