Nel 2001, un enigmatico coniglio gigante anticipava, di ben 28 giorni, la fine del mondo, ad un giovane ragazzo di nome Donnie Darko. Questa anticipazione era la premessa da cui scaturiva uno dei capolavori del cinema: Donnie Darko, scritto e diretto da Richard Kelly e interpretato da Jake Gyllenhaal. Uscito originariamente nel 2001 e ritornato sul grande schermo nell’edizione estesa (la director’s cut) nel 2004, quest’anno fa il suo inaspettato ritorno al cinema in una nuova versione restaurata in 4K e supervisionata da Arrow Films. Per la gioia di chi lo ha sempre voluto vedere al cinema o per coloro che, pur avendolo visto, desideravano vederlo in una veste grafica migliorata.

Il film ha ricevuto la sua premiere domestica il 30 marzo al Vista Theater di Los Angeles, con il regista Richard Kelly e il cast resisi partecipi dell’evento. Il film ha poi subito un trattamento di proiezione giornaliera e settimanale, una sorta di tour limitato on the road, esclusivo del territorio statunitense, dove è stato proiettato al Cinefamily di Los Angeles e successivamente al Metrograph di New York, per poi venire portato presso le città di Denver, Columbus, Pittsburgh, Phoenix e San Francisco. Questa settimana, il film raggiungerà il Cinema Detroit dell’omonima città, nonchè l’Alamo Drafthouse Montecillo in El Paso. Seguiranno poi altre date. Donnie Darko verrà proiettato in altre città quali Jacksonville, Austin, Dallas e Baton Rouge, attraverso una distribuzione speciale e limitata che lo vedrà come proiezione unica in un dato giorno. Seguirà anche una distribuzione in Australia, durante il periodo estivo. Qui di seguito trovate il programma completo.

Donnie Darko Anniversary Screenings

Stati Uniti: le date

  • Amherst, MA – Amherst Cinema | 5 marzo
  • Austin, TX – Alamo Drafthouse Cinema: Village | 31 marzo e 1 aprile
  • Baton Rouge, LA – Manship Theatre | 1 aprile
  • Columbia, SC – Nickelodeon Theatre | 31 marzo
  • Columbus, OH – Gateway Film Center | 31 marzo
  • Dallas, TX – Texas Theatre | 1 aprile e 31 marzo
  • Denver, CO – SIE FilmCenter | 31 marzo
  • Detroit, MI – Cinema Detroit | 7 aprile
  • Durham, NC – Carolina Theatre | 15 e 17 aprile
  • El Paso, TX – Alamo Drafthouse Cinema Montecillo | 7 aprile
  • Honolulu, HI – Doris Duke Theaters | 31 marzo
  • Jacksonville, FL – Sleeping Giant Film Festival | da definire
  • Los Angeles, CA – Cinefamily | 31 marzo
  • New York, NY – Metrograph | 31 marzo
  • Oklahoma City, OK – Oklahoma City Museum of Art | 14, 15 e 16 aprile
  • Phoenix, AZ – FilmBar | 31 marzo
  • Pittsburgh, PA – Hollywood Theatre Dormont | 31 marzo
  • San Francisco, CA – Roxie Theatre | 31 marzo
  • Sioux Falls, SD – Indievents | 12 aprile
  • Stamford, CT – Avon Theatre | 18 aprile
  • Tucson, AZ – Loft Cinema | 14, 15 e 16 aprile
  • Winston-Salem, NC – aperture cinema | 10, 11, 12 e 13 aprile

Australia: le date

  • Melbourne — 9 giugno Cinema Nova | 14 giugno The Astor | 1 luglio Hoyts Cinema
  • Hobart — 10 e 12 giugno State Cinema
  • Sydney — 1 luglio Hoyts Cinema | 29 luglio Event Cinemas
  • Brisbane — 10 e 12 giugno Cineplex Hawthorne | 1 luglio Hoyts Cinema | 29 luglio Event Cinemas
  • Perth — 1 luglio Hoyts Cinema | 29 luglio Event Cinemas
  • Adelaide — 29 luglio Event Cinemas

Donnie Darko è uno dei piu grandi film di sempre; un racconto che pone il riflettore sulla realtà psicologica, relazionale e privata di un personaggio problematico e sulla realtà sociale di un mondo che divide la sua ipocrisia tra istituzioni che degradano l’educazione degli adolescenti e personaggi che fanno della retorica il loro anello di relazione con il popolo.

Donnie

Il film è ricco di elementi di spessore, propri di una mitologia distinta: un coniglio gigante che indica la fine del mondo e che invita un adolescente a passare tra un punto dello spazio-tempo ad un altro attraverso uno schermo cinematografico durante la proiezione di un film; una fidanzata che dichiara al proprio ragazzo di non volersi baciare in un dato momento perchè un uomo vestito di rosso li sta osservando; amici che discutano dei Puffi; insegnanti metodici e repressivi che indicano la via da seguire nella vita attraverso l’inutile teoria della “linea dell’amore e della paura”; una famiglia sgretolata ricca di falle nel comportamento dei genitori; bulli di quartiere che disagiano i coetanei e…bhe, non dovete fare altro che guardarvelo. Non vorrei porre l’accento sullo spoiler in modo marcato. Se siete appassionati di cinema, non potete perdervelo.

Vi ricordo che nei primi anni 00′, quando esisteva MSN, quando il proprio tempo veniva perso diversamente da oggi, quando non si poteva sfogare la propria frustrazione scrivendo insulti nei video su youtube, quando si giocava ai videogiochi inserendo il disco di gioco e ci si meravigliava davanti la grafica con 80 poligoni e quando non si poteva diventare milionari ricevendo “like” nelle foto, nei video e nei commenti sui social, i ragazzi passavano parte del proprio pomeriggio a discutere virtualmente su quanto i Metallica si fossero svenduti e su chi tra il possessore di Game Cube e XBox fosse piu intelligente e alternativo alla società; l’altro topic quotidiano era riferire parole quali “biscioni liquidi”, “viaggi nel tempo”, “paradosso del destino” e “a facken rabbit, quiet weirdo, which tells to a troubled teenager what to do”, nel tentativo di condividere il proprio mondo di considerazioni sul film, e da ciò scaturivano le analisi interpretative della pellicola impenetrabile del secolo. Chiaramente, se poi eri tra i pochi che avevano visto il film, eri un geek che guardava dall’alto al basso il popolo vivente, convinto che non possono capire.

Ma ora vi lascio al trailer. Buona visione.

Che dire. Io spero che arrivi anche da noi. Certo che qui di cinema con proiettori 4K ce ne sono pochi, direi un campione infinitesimale in rapporto al numero di cinema presenti sul territorio italiano (che sono circa 4.000), quindi chiaramente sarà difficile, se mai giungerà, saggiare il restauro in UHD. Eppure se anche solo recuperassero il DCP e lo proiettassero attraverso un sistema digitale 2K, con un downgrade delle informazioni video, mi andrebbe bene comunque. Tutto, pur di vedere sul grande schermo l’avventura dei 28 giorni del giovane Donnie Darko.

Annunci