Eccoci con il nuovo messaggio del 2 marzo. Questo messaggio mi ha sorpreso. E’ come se la Madre di Dio avesse detto delle cose piu particolari rispetto ad altre volte. Per questo mi è piaciuto in modo particolare. Buona lettura.

Messaggio

Cari figli, con amore materno, vengo ad aiutarvi ad avere più amore. Ciò significa più fede. Vengo ad aiutarvi a vivere con amore le parole di mio Figlio in modo che il mondo sia diverso. Per questo raduno voi, apostoli del mio amore, attorno a me. Guardatemi col cuore, parlatemi come ad una madre dei vostri dolori, delle vostre sofferenze e delle vostre gioie. Chiedete che io preghi mio Figlio per voi. Mio Figlio è clemente e giusto. Il mio cuore materno desidera che siate così anche voi. Il mio Cuore materno desidererebbe che voi, apostoli del mio amore, parlaste con la vostra vita di mio Figlio e di me a tutti coloro che sono attorno a voi, in modo che il mondo sia diverso, in modo che ritornino la semplicità e la purezza, in modo che ritornino la fede e la speranza. Perciò, figli miei, pregate, pregate, pregate col cuore. Pregate con amore, pregate con le buone opere. Pregate perché tutti conoscano mio Figlio, che il mondo cambi, che il mondo si salvi. Vivete con amore le parole di mio Figlio. Non giudicate, ma amatevi gli uni gli altri, affinché il mio Cuore possa trionfare. Vi ringrazio!

Commento

Vengo ad aiutarvi a vivere con amore le parole di mio Figlio in modo che il mondo sia diverso.

Cosa significa “vengo ad aiutarvi a vivere con amore le parole di mio Figlio”? E’ semplice, la Madonna vuole che noi viviamo la parola di suo Figlio (per l’appunto), ovvero che non che la mettiamo in pratica solo a parole. E’ una parola che va vissuta e messa in pratica con le opere, con i fatti. E’ bello che la Madonna ci inviti a fare ciò. Viverla con i fatti, ecco cosa ci chiede. E’ chiaramente piu complesso applicare questo suo invito con i fatti, perchè fare ciò richiede un percorso, un cammino, ma la Madonna è qui per questo. Vivere la parola di Gesù significa seguirlo, e quindi cambiare. Da qui, ci esorta a farlo affinchè “il mondo sia diverso”.

Guardatemi col cuore, parlatemi come ad una madre dei vostri dolori, delle vostre sofferenze e delle vostre gioie.

Spesso chi pensa alla Madre di Gesù pensa ad una donna “troppo alta e superiore” per guardarci e per ascoltarci come una vera e proprio mamma. La vede come regina del cielo con la luna sotto i piedi e si convince che no, non puo ascoltarci e non puo davvero interessarsi a quello che viviamo, passiamo, pensiamo, subiamo, tutti i giorni, ogni giorno. Invece la Madonna è esattamente quella mamma che sta a casa con noi e che abbiamo affianco, e non la regina “troppo superiore” per ascoltarci, per osservarci, per stare con noi, per abbassarsi alle nostre piccolezze. La Madonna non è “madre”, ma “mamma” (certo, anche “madre”, ma ci siamo capiti). Lei davvero è una mamma e in quanto tale ci propone e ci offre l’atteggiamento e il cuore di una mamma, con il suo amore infinito. La Madonna che ci chiede di parlarle dei nostri dolori, delle nostre sofferenze e delle nostre gioie è bellissimo. Un atto che ci ricorda che lei è umana, ed ella ci dona questa sua umanità stupenda, ricca di sentimento e di amore.

Annunci