“Mary’s Land” Terra di Maria: preparatevi a rimanere stupiti

Sentì parlare di Mary’s Land: Terra di Maria nel 2013. Non si materializzò idea alcuna nella mia mente nel momento in cui nessuno volle dirmi alcunché su questo progetto, lasciando che lo vivessi di mio, ed io di mio nulla sapevo. Potei immaginare che fosse religioso, che riguardasse la Madonna, nostra madre, che fosse inerente la fede. Non ebbi, però, elementi sufficienti da idealizzare una qualunque idea di contenuto che si potesse definire tale. Verso la fine dell’anno ne fecero una proiezione nel cinema locale in cui vivevo e andai così a vederlo.

Va e vedi, mi dicevano.
Mi dissero che sarei rimasto stupito.
Non tutti i film consigliati son buoni;
Soltanto alcuni lo sono.
E via, andiamo a vederlo.

Come sarà? Mi chiedevo.
Andai al cinema, rividi la cugina di un’amica,
la cui amicizia era da poco terminata (un’Ave Maria per lei),
e vissi un breve momento di malinconia,
ricordando quell’amicizia conclusasi.
Mi distrassi, mi feci forza, pensai a Gesù, ed entrai in sala.
Mi sedetti nella prima fila: la sala era piena.
Prima che iniziasse la proiezione,
il regista del film, e con sé gli organizzatori della proiezione,
fecero un’introduzione al progetto,
raccontandone le genesi.

Infine si spensero le luci,
si fece silenzio,
la sala buia e sold-out,
ed io mi misi a vederlo,
incuriosito da questa “idea di racconto”
che si esprime dinanzi
lo spettatore fin dai primi minuti.
Soltanto vedendolo, capirete.

Un paio d’ore dopo il film terminò.
Ragazzi, ero in lacrime.
Passivo nella mia poltrona,
giacente in lacrime,
pienamente preso da ciò che vidi.
Mi commossi e piansi più volte.
Ogni scena è un sub-mondo,
un’esperienza di vita,
un pezzo di vissuto che narra l’uomo,
la conversione,
l’intercessione di Maria,
l’Amore di Dio,
il potere limitato del male,
la vittoria della luce sulle tenebre,
l’abbandono del peccato
e della vita pagana,
la scoperta di Cristo.

È un film sull’essere e sul divenire.
Sul passare dalle tenebre alla luce,
dalla vita del mondo alla vita per Dio.
Su cosa faccia Maria Santissima per noi
e di come ella lavori per Suo Figlio Gesù.

Concluso di vederlo capì perchè mi era stato detto “Non ti dico di cosa parla: va e vedilo e capirai”. Non voglio raccontarvelo: voglio fare altrettanto, dando a voi il suggerimento medesimo che a me venne dato. Ragazzi, preparatevi a rimanere stupiti: guardatelo.

Ad Jesum per Mariam

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...