Quando sei fuori con estranei, sconosciuti, amici, compagni, confidenti, gente che si conosce di vista…e tutti bevono, fumano, consumano vizi che logorano il corpo e la mente, e vogliono che tu faccia lo stesso. Associano l’utilizzo di droghe, di tabacco, di alcool in sovrabbondanza al divertimento, al life-style necessario, alla condotta di vita ideale, a ciò che rientra nella propria vita e di cui non si puo’ fare a meno. Per loro è normalità. Senza sapere che il corpo rifiuta tutto questo in natura e che di fatto si puo’ vivere beatamente senza, e ci si può pure divertire immensamente…senza. E quando ci sei tu, ti offrono i loro vizi, e non si aspettano che tu rifiuti. E no, grazie. Rifiuto e me ne compiaccio pure. Rifiutare di fumare e bere ed esporlo senza vergogna è coraggio e coerenza, nonchè, implicitamente, intelligenza. Significa essere dei coraggiosi in un branco di leoni. E bene così.

Annunci