Preghiera a san Filippo Neri


O mio caro e santo patrono Filippo io mi butto fra le tue braccia e per amore di Gesù, per amore di quell’amore che fece di te un eletto ed un santo, io ti supplico di pregare per me, affinché come Egli ha condotto te al cielo, così a suo tempo conduca al cielo pure me.

Tu hai provato le tribolazioni ed i periodi di questa vita; tu conoscesti bene quale conto si debba fare agli assalti del maligno, degli scherni del mondo e delle tentazioni della carne e del sangue. Tu apprendesti quanto sia debole l’umana natura, e quanto sia traditore il cuore umano e questo ti ha colmato di una simpatia e di una compassione così tenera che anche ora godi della gioia di una gloria ineffabile e di una ineffabile beatitudine, puoi, io lo so, dedicare a me un pensiero.

Ricordati dunque di me, o mio caro san Filippo, ricordatene nonostante che io talvolta sembri dimenticarmi di te. Ottienimi tutte quelle cose che mi sono necessarie a perseverare nella grazia di Dio ed operare la mia salute eterna. Ottienimi mediante la tua potente intercessione, la forza necessaria a combattere una buona battaglia, a rendere testimonianza del mio Dio e della mia religione, in mezzo ai peccatori, la forza di reggere allorché Satana vorrebbe schernirmi o forzarmi a fare qualche cosa di male, la forza di superare me stesso, di fare tutto il mio dovere e così poter andare esente da colpa nel giorno del giudizio. Vaso dello Spirito Santo, apostolo di Roma, santo dei tempi primitivi, prega per me.

Annunci

2 pensieri su “Preghiera a san Filippo Neri

  1. Certo, la festa del natale è ormai diventata un assalto ai centri commerciali, alle gioiellerie, ai negozi di elettronica e chi ne ha più ne metta. Mi ricordo quando ero bambino che mentre si avvicinava la festa del natale tutto diventava magico ovvero sentivi l’atmosfera del natale ed aspettavi il tuo grande regalo che avevi sognato per tutto l’anno. Iniziavano le vacanze natalizie, e poi si riuniva tutta la famiglia. Era un evento straordinario pieno di emozione e di grande felicità che la sentivi dentro di te. Quando andavi in giro per la città vedevi le luci colorate attaccate da tutte le parti, gli alberi di natale dentro i negozi, i babbi natale che agli angoli delle strade o in prossimità di un supermercato inneggiavano al natale con le loro belle finte renne. Ma ero bambino e mi sembrava di vivere in una favola meravigliosa. Tutto faceva parte del grande gioco del natale. Quale insegnamento ci ha dato il nostro Stato, cosa ci ha fatto capire veramente del natale, quale esempio ci ha fornito?!?…E la chiesa che vive nel lusso più sfrenato con un capitale immobiliare stimato non so di quanti miliardi di euro. Il natale è un evento importante poichè duemila anni fa nasceva nostro Signore. Lui non aveva luci colorate, ne giochi da scartare, non c’erano negozi e centri commerciali. Non esistevano cenoni e pranzi natalizi. Lui non viveva in un palazzo ricco di arazzi e tende di seta, al caldo tepore di un canino ma in una grotta al freddo scaldato dal respiro di un bue e un asinello. Allora perchè tutto questo sfarzo che si conclude nell’acquistare qualcosa di nuovo spendendo quasi tutta la tredicesima ovviamente per i fortunati che la prendono. Sicuramente nostro Signore non sarà tanto contento nel vedere tutto questo spreco mentre in altre parti del mondo se non dietro l’algolo di casa ci sono persone meno fortunate di noi che piangeranno in rigoroso silenzio. Allora che ci resta da fare? Guardiamo la pubblicità per dimenticare che ci sono persone che soffrono, compriamo e spendiamo tanto, anzi tutto…tanto è natale e a natale si può fare di più!!!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...